Come fare trading online sugli indici?

Per scoprire tutto sugli indici di borsa mondiali e le loro quotazioni e per imparare ad analizzarne le quotazioni, trovate le nostre spiegazioni e informazioni.

Fare trading sugli indici di borsa!
Il {etoroCFDrisk}% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro.com
Impara a fare trading sui principali indici mondiali

Le quotazioni dei principali indici borsistici

Aggiungi questo widget al tuo sito

Una buona conoscenza degli indici borsistici internazionali è ovviamente essenziale se vuoi investire sui mercati. Gli indici dei mercati azionari mondiali rappresentano i valori dei titoli su cui puoi investire tramite il tuo prodotto di investimento o tramite strumenti derivati come i CFD attraverso un broker online. In questo articolo diamo uno sguardo ai principali indici di borsa mondiali, alle loro caratteristiche e alla loro rappresentatività.

Trading sugli indici borsistici: in breve

  • Gli indici di borsa mondiali sono utilizzati per valutare la salute economica di un paese o di un'area geografica.
  • Gli indici borsistici sono costituiti da azioni del mercato interessato.
  • Gli indici borsistici possono essere negoziati utilizzando ETF o CFD, che replicano la performance dell'indice.
  • Naturalmente, è anche possibile investire direttamente nelle azioni che compongono un indice di borsa.

Come si fa a fare trading sugli indici di borsa?

Gli indici borsistici sono misure della performance di un gruppo di azioni. Vengono spesso utilizzati come barometro della salute dell'economia. Esistono diversi modi per fare trading sugli indici azionari.

Ecco alcuni dei metodi più comuni:

1. Comprare o vendere azioni

  • Puoi acquistare o vendere azioni delle società che compongono l'indice.
  • In questo modo potrai trarre profitto dall'aumento o dalla diminuzione dell'indice.
  • Questo è il metodo più semplice, ma può essere rischioso perché ti espone alle performance delle singole società.

2. Trading di CFD (Contratti per Differenza)

  • I CFD sono strumenti derivati che ti permettono di speculare sul rialzo o sul ribasso del prezzo di un indice di borsa.
  • Non possiedi l'indice, ma stai facendo una scommessa sulla sua direzione futura.
  • Questo metodo è più complesso rispetto all'acquisto o alla vendita di azioni.
  • Attenzione: i CFD sono un prodotto ad alto rischio e non sono adatti a tutti gli investitori.

3. Negoziare futures o ETF

  • I futures sono contratti a termine che ti obbligano a comprare o vendere un indice azionario a un determinato prezzo in una certa data.
  • Questo metodo è ancora più complesso dei CFD e viene generalmente utilizzato dagli investitori professionali.

 

Cos'è un indice di borsa mondiale?

Prima di tutto, prendiamoci qualche momento per ricordare cos'è un indice di borsa e a cosa serve. Un indice di borsa è in realtà un gruppo di azioni il cui numero varia a seconda dell'indice.

Lo scopo di un indice di borsa è quello di valutare un settore di attività, un mercato azionario o una piazza finanziaria o una particolare economia. Il più delle volte, sono i titoli più performanti di una borsa che vengono utilizzati in questi indici e la loro composizione.

Tra gli indici di borsa più conosciuti ci sono naturalmente il CAC 40 francese, il DAX 30 tedesco e il FTSE 100 britannico, ma ci sono anche molti altri indici internazionali che scoprirete anche sul nostro sito.

 

I principali indici del mercato azionario europeo:

Anche altri paesi europei hanno i loro indici di borsa, che sono tra i più importanti sul mercato oggi. Questo è il caso della Germania e del Regno Unito.

  • Il CAC 40 è l'indice di riferimento della Borsa di Parigi e quindi del mercato Euronext Paris. Come suggerisce il nome, questo indice comprende 40 titoli, cioè le 40 maggiori capitalizzazioni del mercato francese, con titoli come Orange, Saint-Gobain, Airbus, TotalEnergies e Danone.
  • Il DAX 30 è l'indice del mercato azionario di riferimento per la Germania. È quindi rappresentativo della borsa di Francoforte. Come suggerisce il nome, è attualmente composto da 30 titoli, corrispondenti alle 30 maggiori capitalizzazioni di questa piazza finanziaria. Tuttavia, il DAX 30 diventerà presto il DAX 40 e includerà 10 titoli aggiuntivi. Tra i grandi titoli di questo indice ci sono Allianz, Bayer, Daimler-Benz, Volkswagen, Siemens e Adidas. Altri indici azionari minori della borsa tedesca sono HDAX, MDAX, SDAX e TecDAX.
  • L'IBEX 35 è il principale indice del mercato azionario spagnolo, rappresentativo della Borsa di Madrid e compilato dalla Bolsas y Mercados Espanoles. Il suo nome ci dice che è composto dalle 35 aziende spagnole più importanti con una ponderazione per capitalizzazione di mercato. Include titoli di fama internazionale come Iberdrola, Enagas, Repsol, Bankia e Amadeus.
  • Il FTSE MIB per Milano Italia Borsa era precedentemente noto come S&P/MIB. È il principale indice borsistico della borsa italiana. È composto dai 40 maggiori titoli quotati su questa piazza finanziaria. Include titoli importanti come Eni, Intesa Sanpaolo, Generali, Pirelli e Saipem.
  • Lo SMI o Swiss Market Index è un indice borsistico che rappresenta le azioni quotate al Six Swiss Exchange o SIX. Raggruppa i 20 titoli principali di questo centro finanziario e comprende Nestlé, Roche, Novartis, Adecco e Richemont.
  • Il FTSE 100 è l'indice del mercato azionario britannico e l'indice principale della Borsa di Londra. È anche conosciuto come il "Footsie" e, come suggerisce il nome, raggruppa le 100 maggiori capitalizzazioni del paese. Il nome FTSE sta per Financial Times Stock Exchange. Questo indice include le più grandi aziende britanniche, tra cui HSBC, Barclays, Tesco, Rolls-Royce e Vodafone. La Borsa di Londra ha anche altri indici azionari più piccoli, tra cui il FTSE 250 e il FTSE 350, che includono più azioni.

 

I principali indici del mercato azionario statunitense:

Gli Stati Uniti sono attualmente il più grande mercato azionario del mondo e hanno diversi indici azionari importanti tra cui il DJ 30, Nasdaq e S&P 500.

  • Il Dow Jones Industrial Average, noto anche come DJ 30, è attualmente l'indice di borsa più vecchio del paese. Come suggerisce il nome, include principalmente azioni di aziende del settore industriale e di gruppi affermati. I titoli più recenti o più tecnologici sono raggruppati nell'indice azionario Nasdaq, di cui parleremo in seguito. L'indice Dow Jones comprende 30 aziende, tra cui Chevron, Apple, Visa, McDonald's, Verizon, Procter & Gamble, 3M e Walmart.
  • Il Nasdaq, che è anche il nome dato a un mercato azionario, è un indice noto per la sua concentrazione di titoli tecnologici e informatici in particolare. In realtà, il Nasdaq comprende più di 3.200 azioni diverse di aziende che operano in altri settori. Il calcolo di questo indice utilizza una ponderazione di ogni azione in base alla dimensione della sua capitalizzazione di mercato. L'indice Nasdaq è più spesso indicato come Nasdaq 100, che elenca le 100 maggiori capitalizzazioni di questo settore, compresi titoli come IBM, Google, Apple e Amazon.
  • L'S&P500 è un altro importante indice del mercato azionario statunitense basato su 500 grandi società quotate nelle borse NYSE e NASDAQ. Attualmente è di proprietà e gestito da Standard & Poor's, che è una delle tre principali società di rating del credito. L'indice copre quasi l'80% del mercato azionario statunitense in termini di capitalizzazione ed è un indice senza dividendi.
  • Poiché gli Stati Uniti sono il più grande mercato azionario del mondo, hanno altri indici di mercato azionario tra cui il Dow Jones Utility Average, il Dow Jones Composite Average, il NYSE Composite e il Russell 1000.

 

Il principale indice del mercato azionario canadese:

In Canada, c'è un grande indice di mercato azionario, l'S&P/TSX, che è un indice della performance generale della Borsa di Toronto. Il numero di azioni incluse in questo indice è quindi molto grande. Questo è il motivo per cui, come investitore, siamo più spesso interessati all'indice S&P/TSX 60 che, come indica il suo nome, include solo le 60 maggiori capitalizzazioni di mercato del paese.

Questo indice include titoli importanti come Barrick Gold, Aurora Cannabis, Blackberry e Enbridge.

 

I principali indici azionari asiatici:

I mercati azionari asiatici stanno attirando sempre più investitori che comprano e scambiano azioni quotate sugli indici giapponesi o cinesi.

  • Il Nikkei 225, per esempio, è l'indice di riferimento del mercato azionario giapponese. Come suggerisce il nome, questo indice comprende 225 azioni quotate su questa piazza finanziaria. Una delle sue particolarità è che non viene calcolato ponderando un punto dell'indice in base alla dimensione dell'azienda, ma con una media. Tra i titoli principali di questo indice azionario giapponese ci sono Honda, Toyota, Nikon, Toshiba, Fujifilm e Citizen Watch. La Borsa di Tokyo ha anche altri indici azionari come il Nikkei 300, Nikkei 500, Topix e JASQAD.
  • L'SSE Composite Index è l'indice del mercato azionario che traccia la performance del mercato azionario cinese a Shanghai. Tra i titoli che compongono questo indice ci sono Bank of China, Tianjin Port e Youngor Group.

 

I principali indici del mercato azionario globale:

Oltre agli indici borsistici nazionali che abbiamo appena presentato, esistono anche indici borsistici più globali che raggruppano tutte le azioni del mondo o di certi settori, indipendentemente dall'area geografica.

  • L'indice MSCI World, per esempio, è un benchmark per valutare la salute del mercato azionario globale. Include titoli delle principali economie mondiali, tra cui Australia, Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong, Irlanda, Israele, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Norvegia, Portogallo, Singapore, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito e Stati Uniti.
  • L'MSCI Emerging Market è, come suggerisce il nome, un indice che include le azioni di società situate in paesi emergenti come Sudafrica, Marocco, Egitto, Brasile, Cile, Colombia, Messico, Perù, Cina, Corea del Sud, India, Indonesia, Malesia, Filippine, Taiwan, Thailandia, Turchia, Qatar, Emirati Arabi Uniti, Ungheria, Polonia, Repubblica Ceca, Russia e Grecia.
  • L'MSCI ACWI è un indice di mercato azionario che combina i due indici precedenti, l'MSCI World Index e l'MSCI Emerging Market.
  • Anche l'S&P Global 100 è un indice borsistico gestito da Standard & Poor's, ma è composto da 100 società multinazionali di 29 paesi diversi. Include azioni come AXA, Bayer, Barclays, Canon, Daimler, ExxonMobil, Alphabet, Microsoft, Nestlé, Pepsico e Vodafone.
  • Molto simile, l'S&P Global 1200 permette a Standard & Poor's di seguire più di 31 paesi e quasi due terzi della capitalizzazione di mercato mondiale. Viene calcolato utilizzando altri indici S&P, tra cui l'S&P 500 menzionato sopra, l'S&P/TSX 60, l'S&P Latin America, l'S&P Asia Pacific e l'S&P Europe 350.

 

Come si fa a fare trading sugli indici di borsa?

Il trading sugli indici di borsa può essere un modo per diversificare, ma è importante essere ben preparati prima di iniziare, perché si tratta di un'attività rischiosa.

Prima di iniziare a fare trading sugli indici borsistici, è importante:

1. Educare te stesso

  • È fondamentale avere una buona conoscenza dei mercati finanziari e degli indici azionari prima di iniziare a fare trading.
  • Esistono molte risorse gratuite e a pagamento per aiutarti a imparare, tra cui libri, articoli, tutorial e formazione online.

2. Definisci i tuoi obiettivi

  • Prima di iniziare a fare trading, è importante definire i tuoi obiettivi di investimento.
  • Qual è il tuo orizzonte di investimento?
  • Qual è la tua tolleranza al rischio?
  • Quali sono i tuoi obiettivi di rendimento?

3. Scegliere un broker

  • Per negoziare gli indici di borsa è necessario un conto presso un broker online.
  • Confronta i diversi broker in base alle loro commissioni, ai servizi e alla piattaforma di trading.

4. Definire una strategia di trading

  • È importante definire una strategia di trading prima di iniziare a fare trading.
  • La strategia deve definire il tuo approccio al mercato, i punti di entrata e di uscita e la gestione del rischio.

5. Inizia con una piccola somma

  • È importante iniziare con una piccola somma che puoi permetterti di perdere.
  • Non investire mai il denaro che ti serve per le tue esigenze quotidiane.

6. Gestisci il rischio

  • Il trading sugli indici di borsa è un'attività rischiosa.
  • È importante mettere in atto delle misure per gestire il rischio, come ad esempio ordini stop-loss e limitati.

7. Monitorare i mercati

  • È importante monitorare regolarmente i mercati per tenere traccia dei prezzi e delle tendenze.

8. Non farti prendere dal panico

  • I mercati finanziari possono essere volatili.
  • È importante non farsi prendere dal panico se il mercato scende e attenersi alla propria strategia di trading.