La quotazione di un’azione può crollare a zero euro?

Una delle domande che si pongono molti trader principianti è quale dimensione possa assumere il crollo di un’azione in Borsa. In caso di mercato molto fortemente al ribasso o di crac borsistico, la quotazione di un’azione può crollare a zero euro? Sebbene non sia raro vedere dei titoli perdere in poco tempo metà del loro valore, bisogna sapere che è impossibile che crolli a zero euro. In questo articolo spieghiamo perché la quotazione di un’azione non può in nessun caso perdere il 100% del suo valore e quindi perché non possa crollare a zero euro.  

Il 78% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
La quotazione di un’azione può crollare a zero euro?

Comprendere la differenza tra valore e quotazione di un’azione in Borsa

Per meglio comprendere perché un’azione non possa crollare a zero euro è necessario cominciare dall’operare un distinguo tra valore e quotazione di un titolo borsistico.

Il valore di un’azione corrisponde infatti ad una stima del valore della società che l’ha emessa ed è a partire dall’analisi finanziaria che viene calcolato il suo valore in Borsa. Per farlo, si utilizzano i dati del bilancio contabile, il conto dei risultati e gli indici finanziari dell’impresa emettitrice. Il valore di un’impresa viene calcolato basandosi sui suoi attivi, per esempio liquidità, stock e beni immobiliari, e sui suoi passivi, per esempio debiti ed equità. È anche possibile stimare il valore di un’azione a partire dai flussi di cassa o da indici finanziari diversificati.

La quotazione di un’azione corrisponde invece alla sua valutazione da parte del mercato. Da notare che moltiplicando la quotazione di un’azione per il numero totale di azioni in circolazione si ottiene la capitalizzazione borsistica totale dell’impresa.

Quando la quotazione di un’azione è superiore al valore reale del titolo si dice che l’azione è sopravvalutata mentre nel caso contrario, quando la quotazione è inferiore al valore reale, si parla di sottovalutazione.

 

Il valore del titolo può essere nullo?

Dopo aver chiarito la differenza tra valore e quotazione di un’azione, passiamo a chiederci se il valore del titolo possa o meno essere uguale a zero. In realtà, perché ciò sia possibile è necessario che l’impresa che ha emesso il titolo dichiari fallimento e, in questo scenario, la società in questione non è più quotata sui mercati finanziari e non è quindi più possibile fare trading sui suoi titoli anche se ciò non significa che la quotazione dell’azione è crollata a zero.

Va anche notato che quando una società fallisce è comunque probabile che l’impresa abbia ancora un valore. Infatti, un’azienda possiede dei beni, come impianti e beni immobiliari, che hanno un loro proprio valore e possono essere ceduti. Quando il debito dell’impresa è stato saldato, gli azionisti possono quindi recuperare una parte del capitale investito tramite la rivendita di tali beni. Succede anche che un’impresa in fallimento venga rilevata ma l’operazione non può essere fatta per zero euro dato che l’acquirente deve come minimo versare un euro simbolico per effettuare la transizione.

 

La quotazione di un’azione può essere nulla?

Interessiamoci ora alla quotazione dell’azione e alla possibilità che questa crolli a zero. Come accennato rapidamente nell’introduzione, sebbene la quotazione di un’azione possa perdere una gran parte del suo valore in un lungo periodo non può in nessun caso essere uguale a zero. Tuttavia, succede che la quotazione di un titolo venga temporaneamente sospesa quando il crollo è troppo elevato e troppo rapido e l’azione può perfino essere ritirata dalla quotazione in caso di fallimento dell’impresa o di riacquisto delle azioni da parte dell’azionista principale.

Succede anche che la quotazione dell’azione continui a crollare per molto tempo. Tuttavia, non raggiungerà mai zero euro fintanto che il titolo è quotato sul mercato. Un titolo può assolutamente perdere il 99,99999% del suo valore ma non potrà mai perdere il 100%. A volte si assiste a delle svalutazioni spettacolari di titoli borsistici ma in nessun caso è possibile che il titolo non abbia più nessun valore. Per capire meglio questo fenomeno si può confrontare un’azione in Borsa ad un bene immobiliare che può infatti perdere molto del suo valore ma questo non potrà mai essere nullo fintanto che il bene stesso non è stato distrutto. Lo stesso vale per un’azione in Borsa.

Domande frequenti

Perché la quotazione di un’azione scende?

Il ribasso di un’azione di Borsa può essere dovuto a diversi fattori esterni, come il fatto che la società si trova in un periodo finanziario negativo con delle perdite, un forte indebitamento o un calo del patrimonio netto. Tuttavia, anche se i fondamentali sono solidi, un’azione in Borsa può perdere punti sui mercati finanziari anche a causa della speculazione e degli effetti di massicci ordini di Borsa, come in caso di ritiro dei profitti.

Come sapere se la quotazione di un'azione scenderà?

Per determinare se la quotazione di un'azione diminuirà o aumenterà, è necessario effettuare diversi tipi di analisi. In particolare, vanno privilegiate l'analisi tecnica, che utilizza lo studio dei grafici con indicatori di tendenza e volatilità, e l'analisi fondamentale, che esamina i fattori esterni, le pubblicazioni e gli eventi che possono influenzare il titolo a più o meno a lungo termine.

Quando vendere un'azione che scende?

Per generare più profitti o limitare le perdite, è ovviamente preferibile vendere un'azione prima che la sua quotazione scenda o all'inizio di una tendenza al ribasso. Se l’azione detenuta è già crollata prima di averla venduta, è meglio attendere che la sua quotazione risalga prima di procedere alla vendita ed evitare una minusvalenza significativa.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 78% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com