Dividendo e rendimento delle azioni Renault

  •   HARMANT Adeline

Da alcuni anni il gruppo Renault ha smesso di pagare i dividendi agli azionisti. Ciò significa che le azioni Renault non rendono più. In questa pagina spiegheremo le ragioni di questa assenza di dividendo e vi diremo se Renault potrà pagare nuovamente i suoi azionisti in futuro.

Inizia a fare trading su Renault
Il 79% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Dividendo e rendimento delle azioni Renault
Immagine: Ivan Radic - Flickr

Le azioni Renault pagano un dividendo?

Purtroppo, Renault non ha pagato dividendi ai suoi azionisti negli ultimi 3 anni. Pertanto, è inutile acquistare queste azioni nell'ambito di una strategia di rendimento, poiché non genereranno alcun reddito regolare fino a quando la politica di distribuzione del gruppo non cambierà in modo favorevole.

Tuttavia, è possibile acquistare azioni Renault nella speranza che il dividendo ritorni presto o come parte di una strategia di crescita, nella speranza di realizzare una futura plusvalenza alla rivendita.

 

Perché Renault non paga un dividendo ai suoi azionisti?

Dal 2019 non è stato pagato alcun dividendo agli azionisti del gruppo Renault, nonostante siano abituati a ricevere un importo ogni anno senza interruzioni dal 1999, con l'eccezione del 2009 e del 2010. 

Recentemente, in un comunicato ufficiale del Consiglio di amministrazione, il gruppo ha annunciato che nel 2022 non sarà pagato alcun dividendo per l'esercizio 2021. È il terzo anno consecutivo che gli investitori-azionisti non partecipano agli utili del gruppo automobilistico francese. Ma perché nessun dividendo?

L'ultimo dividendo pagato da Renault risale al 2019 e all'anno 2018. Il dividendo 2020 per il 2019 è stato annullato a causa della pandemia Covid-19, che ha colpito in particolare il settore automobilistico. L'anno successivo, Renault ha anche ribadito la volontà di non remunerare gli azionisti, non pagando alcun dividendo nel 2021.

Ci si sarebbe potuti aspettare una ripresa del dividendo nel 2022, ma dopo la pubblicazione dei risultati del gruppo a febbraio, Renault ha spiegato che quest'anno non verrà pagata alcuna remunerazione. Il motivo è la carenza di componenti elettronici, che continua ad affliggere le sue attività e la sua redditività. Tuttavia, il fatturato del gruppo è aumentato del 6,3% a 46,2 miliardi di euro con un risultato netto di 967 milioni di euro nel 2021.

 

Renault pagherà un dividendo in futuro?

Sebbene il gruppo Renault non abbia ancora emesso alcuna comunicazione chiara in merito alla possibilità di pagare un dividendo agli azionisti nel 2023, questa possibilità resta da prendere in considerazione.

Va ricordato che il gruppo Renault era solito pagare un dividendo annuale ai suoi azionisti e lo ha fatto per molti anni. Dato che l'attuale mancanza di dividendo è dovuta principalmente alla cattiva situazione economica e alla bassa redditività, se questi due parametri miglioreranno, è possibile che Renault decida di attirare nuovi investitori con un dividendo interessante nei prossimi anni.

Sarà quindi interessante seguire l'evoluzione dei risultati finanziari trimestrali del gruppo per vedere se tornerà a crescere. Nel frattempo, è probabile che il gruppo Renault utilizzi il suo flusso di cassa per effettuare investimenti che aumentino i suoi ricavi.

Naturalmente, è possibile acquistare queste azioni online anche in assenza di dividendi, per riceverne uno in futuro, o semplicemente se si prevede un aumento del prezzo delle azioni nel lungo periodo, per realizzare un'eventuale plusvalenza.

Inizia a fare trading su Renault

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com