Dividendo e rendimento delle azioni Amundi

  •   HARMANT Adeline

Sebbene Amundi paghi un dividendo ai suoi azionisti solo da pochi anni, ha il vantaggio di un rendimento interessante e di un importo che aumenta di anno in anno, tranne che nel 2021. In questa pagina proponiamo di approfondire l'attrattiva di questo dividendo con il suo importo preciso, ma anche le date di stacco e di pagamento, la sua storia e il suo rendimento attuale negli ultimi anni.  

Inizia a fare trading su Amundi!
Il 78% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Dividendo e rendimento delle azioni Amundi

Qual è l'importo del dividendo pagato da Amundi?

L'attuale dividendo pagato da Amundi è di 4,10 euro per azione. Questo importo corrisponde naturalmente al dividendo pagato nel 2022 e per l'anno 2021. Questo importo è stato ovviamente già accreditato sul conto degli azionisti nel maggio 2022. 

Anche l'importo di questo dividendo aumenta in modo significativo rispetto all'anno precedente, poiché nel 2021 e per l'esercizio 2020 Amundi aveva pagato ai suoi azionisti un importo di 2,90 euro per azione.

 

Quando è la data di pagamento dei dividendi per Amundi?

Il pagamento dei dividendi per le azioni Amundi viene effettuato ogni anno in base ai risultati ottenuti dalla società nell'anno precedente. Pertanto, il dividendo pagato agli azionisti nel 2022 corrisponde in realtà all'utile calcolato per l'anno 2021. Prima di essere versato agli azionisti, il dividendo deve essere deciso dal Consiglio di amministrazione e poi votato dagli azionisti all'Assemblea generale annuale. Viene quindi staccato prima di essere pagato.

Amundi, come la maggior parte delle società europee quotate, propone attualmente un piano di pagamento dei dividendi annuale. Ciò significa che gli azionisti ricevono un dividendo solo una volta all'anno, di solito a maggio.

Pertanto, il dividendo 2022 per l'esercizio 2021 è stato staccato il 23 maggio e pagato il 25 maggio.

 

Qual è il prossimo dividendo previsto per le azioni Amundi?

Il prossimo dividendo previsto per le azioni Amundi non è ancora stato annunciato dalla società. Infatti, è solo dopo la pubblicazione dei risultati annuali della società che il Consiglio di amministrazione decide l'ammontare di questo dividendo.

Ci aspettiamo quindi la prossima pubblicazione dei risultati del Gruppo Amundi per l'inizio del 2023, con l'annuncio del prossimo dividendo da pagare agli azionisti a maggio.

 

Storia dei dividendi delle azioni Amundi :

La società quotata in borsa Amundi paga dividendi ai suoi azionisti da diversi anni. Il dividendo è stato pagato dal 2016 senza interruzioni e ogni anno, nonostante una leggera diminuzione del suo importo nel 2021 a causa della pandemia Covid. Anche se non disponiamo di uno storico significativo del dividendo di Amundi, vi suggeriamo di scoprire l'evoluzione del suo importo di anno in anno negli ultimi 7 anni.

  • Nel 2022, il dividendo di Amundi è stato di 4,10 euro con un aumento del 41,38%.
  • Nel 2021, il dividendo di Amundi è stato di 2,90 euro, con una diminuzione del 6,45%.
  • Nel 2020, il dividendo di Amundi è stato di 3,10 euro con un aumento del 6,90%.
  • Nel 2019 il dividendo di Amundi è stato di 2,90 euro con un aumento del 16%.
  • Nel 2018 il dividendo di Amundi è stato di 2,50 euro con un aumento del 13,64%.
  • Nel 2017, il dividendo di Amundi è stato di 2,20 euro, con un calo del 7,32%.
  • Nel 2016 il dividendo di Amundi è stato di 2,05 euro con un aumento del 100%.

Osservando la storia degli ultimi 7 anni, possiamo notare una progressione molto rapida del dividendo di Amundi nell'arco di un anno e una rapida progressione nel medio termine. Tra il 2021 e il 2032, il dividendo di Amundi è aumentato del 41,38%. La sua evoluzione a medio termine, cioè negli ultimi 5 anni, è stata del 13,26% in media all'anno. Purtroppo non è ancora possibile farsi un'idea dell'evoluzione di questo dividendo nel lungo periodo, poiché la storia del dividendo è relativamente recente.

 

Qual è il dividend yield delle azioni Amundi?

Per conoscere la redditività di un titolo in portafoglio, non bisogna basarsi sull'importo del dividendo, ma sul suo rendimento. Il rendimento si ottiene dividendo l'importo del dividendo per il prezzo di mercato dell'azione al momento dell'emissione.

Il dividendo pagato da Amundi nel 2022 ha registrato un rendimento dell'8,64%, superiore alla media del settore.

Oltre al rendimento delle azioni Amundi, è interessante conoscere anche il payout ratio di questa società. Attualmente il payout ratio è pari al 72,42%, un valore relativamente alto. Questo tasso significa che l'azienda versa gran parte degli utili agli azionisti e ne trattiene solo una piccola parte per gli investimenti.

 

Qual è il rendimento da dividendo delle azioni Amundi su diversi anni?

Negli ultimi 7 anni, il Gruppo Amundi ha pagato un dividendo con un rendimento medio del 4,51%, ben al di sotto del rendimento del 2022. Ecco la sua storia dettagliata negli ultimi 7 anni:

  • Nel 2022, il dividend yield era dell'8,64%.
  • Nel 2021, questo dividend yield era del 2,51%.
  • Nel 2020, il rendimento da dividendo era del 3,88%.
  • Nel 2019, il dividend yield è stato del 4,85%.
  • Nel 2018, il dividend yield è stato del 3,50%.
  • Nel 2017, il dividend yield è stato del 3,48%.
  • Nel 2016, il dividend yield è stato del 4,76%.
Inizia a fare trading su Amundi!

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 78% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com