TESLA

Analisi della quotazione delle azioni Tesla

72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore.
 
Grafico fornito da TradingView

Le azioni delle grandi società statunitensi quotate in Borsa sono ormai accessibili agli investitori tramite le piattaforme di trading online. Tra queste, abbiamo scelto di parlarvi oggi del gruppo Tesla. Scoprite in questo articolo delle informazioni pratiche sulla sua attività ma anche dei dati storici provenienti dall’analisi tecnica della sua quotazione negli ultimi dieci anni.

Ultimi notizie

Capitalizzazione, dividendi, fatturato e risultati di Tesla nel 2020

18/10/2021 - 12h12

Nonostante la pandemia di Covid-19, la casa automobilistica Tesla ha consegnato quasi mezzo milione di auto nel 2020. Questa performance riflette la buona dinamica del business del gruppo durante quest'anno.

Elementi che possono influenzare la quotazione di questo attivo:

Analisi n. 1

Ovviamente occorre prestare attenzione al sostegno dei singoli governi per l’acquisto di veicoli elettrici e più rispettosi dell’ambiente, in particolare tramite esenzioni da imposte o sostegni finanziari diretti.

Analisi n. 2

Bisogna tenere sotto controllo i miglioramenti apportati dal gruppo in termini di processi di controllo di qualità che possono permettergli di ridurre i costi di produzione e quindi di diventare più competitivo.

Analisi n. 3

Lo sviluppo della presenza del gruppo in nuovi mercati che adottano sempre più veicoli elettrici deve essere seguito anche in considerazione dell’impatto positivo che ciò può avere sulla redditività.

Analisi n. 4

Le attività del gruppo possono essere influenzate anche dalla salute economica mondiale e da alcune carenze, come le attuali penurie di semiconduttori.

Analisi n. 5

Bisogna monitorare la sempre più presente concorrenza in questo settore, in particolare l’arrivo sul mercato di nuove marche di veicoli 100% elettrici e a basso prezzo provenienti dall’Asia nonché la concorrenza di altre forme di energia che possono essere utilizzate nell’industria automobilistica.

Analisi n. 6

Le partnership e gli sviluppi innovativi di Tesla in altri segmenti o specialità potranno essere utili a questa impresa e dovranno essere oggetto di attenzione.

Analisi n. 7

Bisogna seguire la tabella di marcia di Tesla, con i suoi piani strategici di sviluppo e i suoi risultati finanziari.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Presentazione della società Tesla

Il gruppo Tesla o Tesla Motors è uno specialista statunitense nella progettazione, fabbricazione e vendita di veicoli elettrici. Tuttavia la sua attività si suddivide in vari ambiti i principali dei quali sono la vendita di automobili, la vendita di componenti di gruppi motopropulsori per veicoli elettrici ed infine le prestazioni di servizi per lo sviluppo.

Attraverso i suoi due siti di produzione, raggiunge attualmente soprattutto il mercato statunitense ma anche la Cina e la Norvegia.

Analisi della quotazione delle azioni Tesla
Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Concorrenza

È importante conoscere bene anche i principali concorrenti di Tesla sul mercato dei veicoli elettrici. Il gruppo deve infatti far fronte ad alcuni grandi avversari, di cui ecco una rapida presentazione:

Stellantis

In primo luogo, il gruppo multinazionale Stellantis, risultante dalla fusione nel gennaio 2021 dei gruppi PSA e Fiat Chrysler Automobiles. Il gruppo gestisce le 14 marche automobilistiche delle due entità, 5 delle quali provengono dalla PSA e 9 dalla FCA.

Volvo Cars

Questo marchio automobilistico svedese è una controllata del gruppo cinese Geely ed era precedentemente detenuto da una conglomerata svedese di automobili, autocarri e macchine da cantiere. Recentemente il gruppo è diventato uno dei principali nomi dell'automobile elettrica lanciando il primo SUV di questo tipo sul mercato mondiale.

Byton

Bisogna seguire con interesse anche il produttore cinese di automobili Byton, che ha sede a Nanjing e che dispone di uffici in Germania e negli Stati Uniti. L’impresa ha reclutato alcuni grandi nomi del settore dell’automobile per costituire la propria squadra, tra cui dei dirigenti di BMW, Tesla e Faraday ed è anche finanziata dal gruppo cinese Tencent Holding. Il gruppo Byton è inoltre stato uno dei primi a presentare modelli di SUV 100% elettrici nel 2018, successivamente commercializzati in Cina e in Europa nel 2020 e nel 2021.

Volkswagen

Bisogna tenere d’occhio anche il gruppo Volkswagen AG, che è un produttore tedesco di automobili sul mercato dal 1937 con sede nella Bassa Sassonia. Il gruppo è alla testa di diversi marchi e modelli di auto, tra cui Volkswagen, Audi, Seat, Cupra, Skoda, Porsche, Lamborghini, Bentley, Ducati, Scania e, in Cina, MAN e JETTA. Offre inoltre servizi di finanziamento, leasing e gestione della flotta. Attualmente il gruppo Volkswagen è il primo produttore mondiale di veicoli e diversi suoi marchi si sono associati per produrre veicoli elettrici di fascia alta e di lusso.

Nissan Motor Company

 Questa impresa giapponese è un produttore di automobili un tempo noto come Datsun. La sede sociale si trova a Yokohama dal 2010. Dal 1999 il gruppo è strettamente legato al gruppo francese Renault attraverso l’alleanza Renault-Nissan, che è uno dei più grandi gruppi automobilistici del mondo in termini di produzione di automobili. Infatti, dal 2012, il gruppo Nissan detiene quasi il 15% del capitale del gruppo Renault e, viceversa, il gruppo Renault detiene il 43,4% del capitale del gruppo Nissan.

Hyundai

Infine, va anche seguito il gruppo Hyundai Motors Group, che è il polo automobilistico e agricolo del conglomerato coreano Hyundai e che è anche l'unico produttore indipendente in Corea del Sud e leader nel suo mercato interno. Il gruppo produce infatti una gran parte dei veicoli elettrici del mercato.


Alleanze strategiche

Tesla Motors ha stretto anche diversi partenariati strategici che le hanno permesso di conservare il proprio posto di leader del settore. Ecco i principali.

Allianz

Nel 2014 il gruppo Allianz, specializzato in assicurazioni, ed in particolare la sua filiale francese di assicurazioni automobilistiche sigla un partenariato con Tesla Motors per proporre i suoi servizi ai clienti del marchio automobilistico.

NVidia

Il gruppo Tesla Motors e la società Nvidia sono partner dal 2016 per lo sviluppo iniziale del più grande schermo tattile di bordo per automobili. Ad oggi Nvidia è già responsabile degli equipaggiamenti informativi e ludici e dei cruscotti digitali dei veicoli prodotti da Tesla Motors, come il recente Model X.

Panasonic

Sempre nel 2016 il gruppo giapponese Panasonic ha annunciato un investimento di oltre 30 miliardi di yen in una fabbrica di cellule e moduli fotovoltaici di Tesla Motors. Questo annuncio ha fatto salire il titolo Tesla del 3% nel corso della seduta.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni
  • La prima argomentazione a favore di una capacità di rialzo del titolo è la reputazione che Tesla Motors ha recentemente acquisito nel settore dei veicoli elettrici. Tesla è stata infatti la prima impresa a sviluppare un'automobile sportiva interamente elettrica, denominata The Roadster. Questo progresso tecnologico fa del gruppo un elemento centrale dell’innovazione nel settore e gli offre una visibilità supplementare presso i suoi potenziali clienti, rafforzando allo stesso tempo la sua immagine di marca.
  • Il fatto che Tesla Motors, oltre a essere uno dei produttori più popolari sul mercato, sia un fornitore importante per altri produttori di automobili, tra cui in particolare il gruppo Toyota, è ovviamente un punto di forza reale per il titolo per via della buona diversificazione degli investimenti dell’impresa.
  • Tra le grandi forze dell’impresa va inoltre osservato che Tesla Motors è un'impresa innovativa per quanto riguarda le trasmissioni elettriche, il che la rende un vero e proprio esperto sul mercato e le consente di attirare molti clienti.
  • Sempre per quanto riguarda i punti di forza dell’impresa, si può anche parlare delle sue capacità nel fare innovazione, con le sue competenze e il suo know-how per sviluppare veicoli interamente all'interno dell'impresa senza passare per intermediari, cosa che permette anche di aumentare i margini.
  • Infine, il gruppo Tesla Motors realizza strategicamente delle interessanti economie di scala, ad esempio sviluppando piattaforme utilizzabili per diversi modelli di veicoli.
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni
  • In primo luogo, e questa è probabilmente la maggiore debolezza del gruppo, va rilevato che Tesla Motors, a causa della sua strategia che prevede lo sviluppo dei propri veicoli esclusivamente all’interno del gruppo, anche per quanto riguarda le componenti. Ciò può in certi casi rappresentare un costo importante rispetto a quello dei concorrenti che fanno ricorso a fornitori stranieri meno costosi. Le economie di scala non vengono quindi necessariamente realizzate.
  • Infine, il secondo grande inconveniente di questo valore e l'ultima grande debolezza nota di questo gruppo riguarda il prezzo dei prodotti che commercializza. In effetti, il prezzo di vendita dei prodotti Tesla molto spesso è superiore a quello offerto dai suoi concorrenti che commercializzano veicoli certamente più tradizionali, in particolare i veicoli con motore a combustione, ma anche più economici. Ciò comporta un volume di vendite inferiore per Tesla e quindi una minore redditività a lungo termine.
Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Tali informazioni non costituiscono in alcun modo raccomandazioni per la realizzazione di transazioni.

Domande frequenti

Come è composto l’azionariato del gruppo Tesla?

Attualmente, il gruppo Tesla appartiene in parte ad alcuni grandi azionisti privati, tra cui: Elon Musk, che detiene il 18,9% delle azioni, Public Investment Fund Private Equity con il 9,18%, Baillie Gifford & Co con il 7,46%, Capital Research & Management Co con il 5,68%, The Vanguard Group Inc con il 4,32%, Fidelity Management & Research con il 2,77%, Jennison Associates con il 2,24%, BlackRock Fund Advisors con l’1,99%, Larry Ellion con l’1,66% e SSgA Funds Management Inc con l’1,63%.

Quali sono stati gli ultimi risultati finanziari di Tesla?

I risultati annuali di Tesla per il 2020 hanno registrato un risultato netto di quasi 721 milioni di dollari e un fatturato di 31,5 miliardi di dollari, con un aumento di oltre il 28% in un anno. Il suo margine operativo è stato del 6,3%, uno dei migliori dell’industria automobilistica. Nel 2020 Tesla ha venduto 499.550 veicoli ed ha addirittura registrato un record di vendite trimestrali nell'ultimo trimestre di quest'anno. Il gruppo prevede inoltre un aumento del 50% delle proprie vendite nel 2021.

Quale analisi privilegiare per studiare la quotazione delle azioni Tesla?

Per realizzare uno studio completo della quotazione online delle azioni Tesla è necessario tener conto di diversi tipi di analisi. Vanno realizzate in particolare una buona analisi fondamentale, basata sullo studio degli elementi esterni, dei fattori e delle pubblicazioni importanti e un'analisi tecnica basata sullo studio dei grafici borsistici.

Il 72% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com