Inizia a fare trading su Adobe
ADOBE

Analisi prima di comprare o vendere azioni Adobe

Inizia a fare trading su Adobe
68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro - eToro.com
 
Grafico fornito da TradingView

Investire su un valore tecnologico come le azioni Adobe è un ottimo modo per realizzare dei profitti interessanti tramite il trading online. Ma prima di lanciarsi in questa avventura e comprare o vendere queste azioni sul mercato, è bene prendersi qualche minuto per mettere insieme alcune informazioni su questo valore.

Elementi da considerare prima di vendere o comprare azioni Adobe

Analisi n.1

Gli sforzi fatti dal marchio in direzione della sua espansione sul mercato sono ovviamente degli elementi importanti che sarà importante seguire così come il lancio di nuovi prodotti innovativi.

Analisi n.2

Andrà inoltre seguita da vicino la strategia attualmente in corso presso Adobe tesa a mirare con maggior precisione le esigenze dei clienti.

Analisi n.3

L’industria informatica nel suo complesso sarà un buon indicatore per seguire le azioni Adobe dato che le vendite dell’azienda sono strettamente connesse alle vendite di computer nel mondo.

Analisi n.4

Le operazioni di acquisto di altre aziende innovative possono permettere ad Adobe di accrescere il suo portafoglio di prodotti.

Analisi n.5

Dato che l’assenza di prodotti Adobe destinati ai computer funzionanti sotto Linux è un vero e proprio problema per il gruppo, lo sviluppo di prodotti di questo tipo sarà un evento importante che avrà degli effetti.

Analisi n.6

Inoltre, si assiste a volte a delle critiche verso i prodotti Adobe che possono nuocere all’immagine di marca del gruppo e devono quindi essere prese sul serio.

Analisi n.7

Infine, il fatto che alcuni marchi proibiscano ad Adobe di sviluppare dei prodotti per loro, come è stato il caso per il gruppo Apple, è una limitazione che deve essere presa in considerazione.

Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Presentazione della società Adobe

Il gruppo statunitense Adobe Systems è uno specialista dello sviluppo di software destinati alla creazione, pubblicazione e diffusione visiva o digitale di contenuti. Tuttavia è importante suddividere la sua attività in diversi poli in funzione della parte del volume d’affari che essi rappresentano.

La maggior parte del volume d’affari dell’impresa Adobe, ovvero il 67,3%, è prodotta dai software per i media digitali come i software di creazione, illustrazione, visualizzazione, conversione e diffusione di contenuti digitali.

Seguono i software di vendita online e di gestione di processi d’impresa che producono il 29,7% del volume d’affari ovvero i software di pubblicazione web, i software di messa in sicurezza delle informazioni, i software di pianificazione delle risorse, di gestione della produzione di documenti e di automatizzazione delle applicazioni.

Il 3% restante del volume d’affari, infine, deriva dai software di stampa in alta definizione o di formazione online.

Infine si può anche notare che la vendita di abbonamenti online genera la maggior parte delle entrate, prima ancora della vendita di prodotti e di servizi. Questi ultimi rappresentano infatti soltanto l’8% degli utili della società Adobe Systems.

Il gruppo si rivolge principalmente al mercato degli Stati Uniti ma raggiunge anche, in ordine di importanza, gli altri stati delle Americhe, l’Europa, il Medio Oriente, il Giappone e l’Asia.

Analisi prima di comprare o vendere azioni Adobe
Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Concorrenza

Passiamo ora ad interessarci all’ambiente in cui opera il gruppo Adobe e, in particolare, ai suoi principali concorrenti sul mercato attuale presentando le maggiori imprese di edizione di software del mondo:

Microsoft Corporation

La società è stata creata nel 1975 ed è una multinazionale statunitense specializzata nel settore informatico nonché uno dei leader del settore. Si tratta del numero uno mondiale dell’edizione di software. La sua attività principale consiste nello sviluppo e nella vendita di sistemi operativi, di software e di hardware derivati.

IBM

Segue IBM, International Business Machines Corporation, che è una multinazionale statunitense attiva non solo nei settori dell'hardware e dei servizi informatici ma anche del software. Il gruppo è nato nel 1911 dalla fusione di Computer Scale Company e di Tabulating Machine Company prima di diventare IBM nel 1924. Il gruppo è stato per lungo tempo la prima capitalizzazione borsistica del mondo.

Oracle

Naturalmente, anche il gruppo Oracle è un concorrente diretto di Apple. È un’impresa statunitense che esiste dal 1977 e che offre vari tipi di software e un sistema di gestione di database denominato Oracle Database. Il gruppo propone inoltre un server applicativo, un pacchetto software di gestione integrato e un’offerta di cloud computing. L’impresa è ancora oggi la seconda più importante società del settore del software in termini di fatturato e di capitalizzazione borsistica.

SAP SE

Infine, tra i concorrenti di Adobe vi è il gruppo tedesco SAP, specializzato nella progettazione e nella vendita di software. Propone sistemi di gestione e manutenzione destinati alle imprese e alle istituzioni di tutto il mondo ed è inoltre il leader europeo in questo settore e il numero quattro mondiale. La sua sede è situata a Walldorf, ma l'impresa dispone anche di altri uffici situati in tutto il mondo, tra cui gli Stati Uniti.


Alleanze strategiche

Microsoft

Nel 2016, in occasione della convention annuale Ingnite di Atlanta, il gruppo Adobe ha annunciato il proprio partenariato con il gruppo Microsoft nel quadro della comune partecipazione alle piattaforme Microsoft Azure, Adobe Marketing Cloud e Microsoft Dynamics 365.

Reuters

Nel 2017 Adobe ha anche concluso un partenariato con la società Reuters che le permetterà di proporre tramite il proprio software Adobe Stock un vasto archivio di fotografie e sequenze video fornite dall’agenzia di stampa nei settori delle news, dello sport e dell’intrattenimento.

Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
fattori positivi per le azioni Adobe
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per farvi un’idea più precisa della direzione che potrebbe prendere la quotazione delle azioni Adobe nei mesi e negli anni a venire, vi proponiamo di scoprire i punti di forza di questa azienda nonché le sue debolezze. Cominciamo dai vantaggi di cui dispone questo gruppo.

Il marchio Adobe gode di un’immagine di grande affidabilità agli occhi dei consumatori e ciò gli permette di fidelizzarli e di acquisire nuovi clienti.

Adobe profitta inoltre del fatto che il 98% dei computer desktop attualmente commercializzati integra una o più soluzioni di questa azienda, allargando così notevolmente la sua platea di clienti.

Il gruppo Adobe viene inoltre considerato come un gruppo particolarmente innovativo e ciò rende i suoi prodotti particolarmente apprezzati e ricercati dagli utenti.

Nel quadro dei suoi numerosi partenariati Adobe ha anche avuto l’intelligenza di associarsi a dei media digitali e a degli specialisti della creazione dei dati, cosa che gli dà un certo vantaggio presso i clienti professionali e contribuisce alla loro fidelizzazione.

Anche la massa salariale di questa azienda è una garanzia di successo nonché l’immagine di quest’ultimo. Adobe impiega attualmente oltre 9.000 dipendenti nel mondo.

In aggiunta ai suoi prodotti faro, Adobe continua a fare innovazione proponendo delle importantissime attività di sviluppo in alcuni paesi come Stati Uniti, Canada, Germania, India, Romania e Cina. Questi paesi non sono stati scelti a caso ma perché sono molto promettenti in termini di vendite future in considerazione delle loro abitudini e del loro sviluppo economico.

fattori negativi per le azioni Adobe
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Avete appena visto quali sono i numerosi punti di forza di cui dispone il gruppo Adobe, punti che dovrebbero potenziare la sua crescita, ma questa azienda ha anche dei punti deboli che vi proponiamo ora di scoprire.

Dispiace che Adobe non si sia impegnata maggiormente nello sviluppo di soluzioni adatte al sistema operativo Linux che rappresenta oggi una quota del mercato dell’informatica che, sebbene piccola, è comunque importante. Ad oggi Adobe non dispone infatti di nessun prodotto differenziato in grado di sfondare su questo sistema operativo.

Sempre in tema di punti deboli di Adobe, si può sottolineare il fatto che alcuni dei suoi prodotti sono comunque relativamente costosi per poter essere distribuiti in gran quantità. È il caso dei pacchetti software e delle soluzioni creative.

Infine, le funzionalità che Adobe ha inventato e messo in opera non si può dire che siano veramente orientate verso la soddisfazione del cliente e il tasso di soddisfazione è infatti inferiore alla media.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Queste informazioni non costituiscono in alcun modo dei consigli per la realizzazione di transazioni né un incentivo ad comprare o vendere un attivo.

Domande frequenti

Come è ripartito il capitale del gruppo Adobe tra i differenti azionisti?

Attualmente, una gran parte del capitale del gruppo Adobe è flottante e quindi scambiato liberamente sul mercato ma tra i suoi azionisti vi sono anche dei grandi investitori istituzionali, tra cui: The Vangard Group con il 7,69% delle quote, Fiderity Management & Research con il 7,31%, SSgA Finds Management con il 4,06%, Primecap Management con il 3,40%, BlackRock Fund Advisors con il 2,50%, Janus Capital Management con il 2,39%, Putnam con il 2,20%, Jennison Associates con l’1,67%, Henderson Global Investors con l’1,65% e Browman Capital Management con l’1,65%.

In quali regioni del mondo è presente il gruppo Adobe?

Naturalmente, questa società statunitense ha attualmente la propria sede sociale negli Stati Uniti e, più precisamente, a San José, in California. È tuttavia importante notare che il gruppo gestisce anche uffici di sviluppo a Seattle, Washington, San Francisco e San Diego in California, a Arden Hills nel Minnesota, a Noida e Bangalore in India, a Ottawa in Canada e ad Amburgo in Germania.

Come fare per sapere se la quotazione delle azioni Adobe salirà o scenderà?

Sebbene non esista un modo sicuro al 100% per sapere se la quotazione di queste azioni salirà o scenderà, si possono utilizzare le diverse analisi borsistiche per cercare di prevederne le variazioni. Si ricorrerà di preferenza all'analisi tecnica, che utilizza gli indicatori grafici, e all'analisi fondamentale, che si basa sulle notizie di attualità e sulle pubblicazioni che hanno maggiore influenza su questo titolo.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 68% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com