Capitalizzazione e fatturato di Vinci

  •   DEHOUI Lionel

Il Gruppo Vinci è la seconda società di concessioni e costruzioni al mondo. L'azienda vanta una forte presenza in oltre 100 Paesi del mondo. Inoltre, l'attività dell'azienda è migliorata significativamente nel 2021, dopo essere stata penalizzata dalla crisi sanitaria di Covid-19 nell'anno precedente. Per saperne di più sui risultati annuali del gruppo per il 2021 e sulla sua attuale capitalizzazione di mercato, cliccate qui.

Inizia a fare trading su Vinci!
Il 79% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Capitalizzazione e fatturato di Vinci
Immagine: Elliott Brown - Flickr

Crescita del fatturato di Vinci nell'anno fiscale 2021

Per tutti i dodici mesi del suo esercizio finanziario 2021, il gruppo Vinci ha generato un fatturato consolidato di 49,4 miliardi di euro, rispetto ai 43,2 miliardi di euro del 2020. Ciò rappresenta un aumento del 14,3% (su base effettiva) rispetto all'anno precedente.

A parità di perimetro, il fatturato annuo dell'azienda è in crescita del 12,9%, dopo l'impatto delle variazioni dell'area di consolidamento (+1,2%) e delle fluttuazioni dei tassi di cambio (0,2%). Le vendite internazionali hanno rappresentato il 47% del totale.

 

Ripartizione del fatturato per attività del gruppo

Per l'anno 2021, il settore delle concessioni ha generato ricavi per 7,0 miliardi di euro, rispetto ai 5,8 miliardi di euro del 2020. Questa attività include la performance di Vinci Autoroutes, che ha registrato un fatturato stimato di 5,6 miliardi di euro, rispetto ai 4,6 miliardi di euro dell'anno precedente. Da parte sua, Vinci Airports ha realizzato ricavi per 1,2 miliardi di euro, rispetto a 1,0 miliardi di euro nel 2020. 1,0 miliardi di euro nel 2020, con un aumento del 20%.

Il fatturato di Vinci Energies per l'esercizio 2021 ha raggiunto i 15,1 miliardi di euro. È aumentato del 10% rispetto al 2019. In Francia (che rappresenta il 44% del totale), i ricavi di questa divisione sono stimati a 6,7 miliardi di euro, con una crescita del 9% in due anni.

A livello internazionale (che rappresenta il 56% del totale), il fatturato del ramo è stimato a 8,4 miliardi di euro nel 2021. La società prevede una crescita dell'11% nel 2019. I ricavi di questa divisione sono aumentati, soprattutto in Europa, Africa e Nord America. 

Da parte sua, la divisione Vinci Immobilier ha realizzato un fatturato di 1,6 miliardi di euro per l'esercizio 2021. Rispetto all'anno 2019, è aumentato dell'11%. Questa crescita si spiega con l'ottimo livello di produzione registrato nei settori immobiliare commerciale e residenziale. 

Nel 2021, i ricavi di Vinci Construction sono stati pari a 26,3 miliardi di euro, in crescita del 5% rispetto al 2019. In Francia (49% del totale), il fatturato della divisione è stato di 12,8 miliardi di euro. In due anni è sceso del 4%.

A livello internazionale (51% del totale), la divisione Vinci Construction ha generato un fatturato stimato in 13,5 miliardi di euro. Sono aumentati del 16% rispetto al livello del 2019. Questa buona performance è stata favorita dal buon andamento dei settori ferroviario, stradale e delle opere in terra.

 

Andamento di altri indicatori economici

Nel 2021, i risultati finanziari di Vinci sono stati complessivamente solidi. Per l'anno in corso, la società ha registrato un utile netto consolidato, per la quota del gruppo, di 2,6 miliardi di euro, rispetto agli 1,2 miliardi di euro dell'anno precedente. L'utile diluito per azione è stato di 4,51 euro, rispetto ai 2,20 euro dell'anno precedente. L'Ebitda consolidato è stato di 7,9 miliardi di euro, rispetto ai 5,9 miliardi di euro del 2020.

Rappresenta il 16,0% del fatturato, rispetto al 13,7% dell'anno precedente. Per l'intero anno 2021, la società ha generato un utile operativo dalle attività ordinarie di 4,7 miliardi di euro, rispetto ai 2,9 miliardi di euro dell'anno precedente. 2,9 miliardi di euro l'anno precedente, pari al 9,6% del fatturato annuale, rispetto al 6,6% del 2020.

Per l'anno 2021, l'utile operativo corrente (ROC) della società è di 4,5 miliardi di euro, rispetto ai 2,5 miliardi di euro dell'anno precedente.

Per l'intero anno 2021, il portafoglio ordini del Gruppo Vinci ammonta a 44,5 miliardi di euro, rispetto ai 42,4 miliardi di euro del 2020. 42,4 miliardi di euro nel 2020, con un aumento del 5% rispetto all'anno precedente.

 

Struttura finanziaria di Vinci alla fine del 2021

Al 31 dicembre 2021, il free cash flow ammontava a 5,3 miliardi di euro, rispetto ai 4,0 miliardi di euro alla stessa data dell'anno precedente. 4,0 miliardi di euro nello stesso periodo dell'anno precedente, raggiungendo così un livello record alla fine dell'esercizio finanziario 2021. Questa buona performance riflette anche un forte miglioramento del fabbisogno di capitale circolante e degli accantonamenti correnti.

Da parte sua, l'indebitamento finanziario netto consolidato si è attestato a 19,3 miliardi di euro alla fine del 2021. A titolo di promemoria, a fine dicembre 2020 era pari a 18,0 miliardi di euro. Pertanto è aumentato di 1,3 miliardi di euro nel periodo di un anno.

Inoltre, alla fine del 2021, il gruppo Vinci ha registrato una liquidità di 17,8 miliardi di euro, rispetto ai 19,2 miliardi di euro al 31 dicembre 2020. La liquidità netta è stata di 9,3 miliardi di euro. Questo dopo aver tenuto conto dell'acquisizione di Cobra IS.

Alla fine del 2021, la società avrà un debito finanziario lordo di 28,6 miliardi di euro, rispetto ai circa 28 miliardi di euro del 31 dicembre 2020. Questo dato è stato determinato prima di prendere in considerazione la liquidità disponibile. La scadenza media è di 7,3 anni, rispetto ai 7,7 anni della fine dell'anno precedente. Il costo medio del debito è sceso leggermente al 2,1% dal 2,3% dell'anno precedente.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato del Gruppo Vinci

Il 12 aprile 2022 si è tenuta l'Assemblea generale degli azionisti della società. Durante questa riunione, il Consiglio di amministrazione di Vinci ha proposto il pagamento di un dividendo di 2,90 euro per azione per l'esercizio 2021.

Inoltre, l'azienda è presente sui mercati azionari. Fa parte dell'indice borsistico CAC 40. Nel giugno 2022, la capitalizzazione di mercato di Vinci è stimata a circa 50 miliardi di euro.  

Inizia a fare trading su Vinci!

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com