Capitalizzazione e fatturato di Nestle

  •   DEHOUI Lionel

Nestlé è un'azienda svizzera che opera nel settore della distribuzione e degli alimenti. Il gruppo è riconosciuto come azienda alimentare leader a livello mondiale. Continua a compiere gli sforzi necessari per mantenere questa posizione. Nel 2021 la sua attività è cresciuta, come nell'anno precedente. Nel corso di quest'anno, l'azienda ha registrato una forte crescita delle vendite. Scoprite qui i punti chiave da ricordare sulla performance annuale e sui risultati finanziari del gruppo all'inizio dell'esercizio finanziario 2022.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Performance degli indicatori finanziari per l'intero anno 2021

Per tutti i dodici mesi del 2021, il Gruppo Nestlé ha ottenuto una forte performance finanziaria. La crescita organica è stata del 7,5%, rispetto al 3,6% dell'anno precedente. All'epoca, si trattava del livello più alto raggiunto dall'azienda negli ultimi cinque anni. Questa crescita è stata trainata da un consumo domestico molto dinamico.

Il risultato è stato favorito anche da un'eccellente ripresa delle vendite nei canali out-of-home. Inoltre, il miglioramento della crescita organica si spiega con l'aumento dell'effetto prezzo e della quota di mercato. La crescita interna reale (RIG) è stata del 5,5% nel 2021.

Inoltre, per l'intero anno 2021, il gruppo alimentare ha realizzato un fatturato di 87,088 miliardi di franchi svizzeri, rispetto agli 84,343 miliardi del 2020. Ciò rappresenta un aumento del 3,3% rispetto al livello dell'anno precedente.

Per l'anno 2021, la società ha raggiunto un risultato operativo corrente di 12,159 miliardi di franchi svizzeri, rispetto ai 14,233 miliardi di franchi svizzeri dell'anno precedente. L'utile operativo è stato di 11,679 miliardi di franchi svizzeri, rispetto ai 14,796 miliardi di franchi svizzeri del 2020.

Nel 2021, il margine operativo ricorrente è diminuito di 30 punti base, passando al 17,4% dal 17,7% del 2020. Il margine operativo ricorrente per il 2021 è stato del 14,0%, in calo rispetto al 16,9% dell'anno precedente. È diminuito di 290 punti base (dati riportati).

L'utile ricorrente per azione è stato di 4,42 franchi svizzeri nel 2021, rispetto ai 4,21 franchi svizzeri dell'anno precedente. A tassi di cambio costanti, gli utili ricorrenti per azione sono aumentati del 5,8%. Su base annua, l'aumento è stato del 5,1%.

L'utile per azione per l'anno 2021 (su base riferita) è stato di 6,06 franchi svizzeri, rispetto ai 4,30 franchi svizzeri dell'anno precedente. Ciò rappresenta un aumento del 41,1% rispetto all'anno precedente. Questa performance riflette in particolare i profitti ottenuti dalla vendita delle azioni L'Oréal.

 

Struttura finanziaria alla fine del 2021

Alla fine del 2021, il flusso di cassa operativo era di 13,864 miliardi di franchi svizzeri, rispetto ai 14,377 miliardi di franchi svizzeri dell'anno precedente. Il flusso di cassa (prima delle variazioni delle attività e passività operative) è stato pari a 17,245 miliardi di franchi svizzeri, rispetto ai 17,542 miliardi di franchi svizzeri di fine dicembre 2020.

Alla fine del 2021, le disponibilità liquide ammontavano a 6,992 miliardi di franchi svizzeri. Un anno prima avevano raggiunto i 5.235 milioni di franchi svizzeri. Al 31 dicembre 2021, il Gruppo Nestlé aveva un patrimonio netto stimato di 53,727 miliardi di franchi svizzeri, rispetto ai 46,514 miliardi di franchi svizzeri della fine dell'anno precedente.

Per l'intero anno 2021, il flusso di cassa da attività operative è stato di 16,645 miliardi di franchi svizzeri, rispetto ai 17,157 miliardi di franchi svizzeri al 31 dicembre 2020.

 

Forte inizio del 2022 per il Gruppo Nestlé

Nel primo trimestre del 2022, il Gruppo Nestlé ha registrato ottimi risultati, che riflettono il buon inizio dell'anno. In particolare, l'azienda ha registrato un aumento delle vendite in questo periodo. Le vendite hanno superato ogni aspettativa. Questa performance è stata sostenuta dall'accelerazione degli aumenti dei prezzi a fronte dell'inflazione dei costi.

Nei primi tre mesi di quest'anno, il gigante alimentare svizzero ha realizzato un fatturato di 22,2 miliardi di franchi svizzeri (21,5 miliardi di euro). Si tratta di un aumento del 5,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il mercato si aspettava un fatturato di 21,8 miliardi di franchi svizzeri.

La crescita organica del gruppo è stata del 7,6% nel primo trimestre del 2022, rispetto al 7,7% dell'anno precedente. Si tratta di un indicatore chiave per valutare le vendite dell'azienda al netto degli effetti valutari e delle acquisizioni o cessioni. Inoltre, questo valore era superiore alle previsioni del mercato.

Il mercato puntava a una crescita del 5,5%. Per quanto riguarda la crescita interna reale (RIG), è stata del 2,4% nel 1° trimestre del 2022. I prezzi sono aumentati del 5,2% nel trimestre. Questo per tenere il passo con l'inflazione.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di Nestlé

Il Gruppo Nestlé continua a pagare un dividendo agli azionisti. Viene distribuito una volta all'anno. Questo dopo l'approvazione dell'Assemblea generale annuale degli azionisti della società. Per l'esercizio 2021, il Consiglio di amministrazione della società ha deciso di aumentare il dividendo di 5 centesimi rispetto all'anno precedente (2,75 franchi per azione).

Il dividendo pagato per l'esercizio 2021 è quindi di 2,80 franchi per azione. Si tratta del 27° anno consecutivo di aumento del dividendo. In totale, il Gruppo ha versato 13,9 miliardi di franchi svizzeri agli azionisti nel 2021. Questo importo è stato pagato sotto forma di riacquisto di azioni e dividendi.

Inoltre, l'azione Nestlé è quotata alla SIX Swiss Exchange. È uno dei titoli più seguiti dagli investitori e dai trader sui mercati azionari. A maggio 2022, la capitalizzazione di mercato dell'azienda è stimata a oltre 300 miliardi di euro.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com