Capitalizzazione e fatturato di Kering

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1962, Kering è una società francese che opera nel settore del lusso. Possiede diversi marchi nei settori della moda, dell'orologeria, della gioielleria e della pelletteria. In un contesto difficile segnato dalla crisi sanitaria della Covid-19, il gruppo ha dato prova di resilienza limitando l'impatto sul suo business nel 2020. Ecco i punti chiave da ricordare sui risultati finanziari della società per quest'anno e i primi tre trimestri dell'esercizio 2021.

Inizia a fare trading su Kering!
Il 79% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Capitalizzazione e fatturato di Kering
Immagine: ©piotrkt/123RF.COM

Performance finanziaria nell'anno fiscale 2020

er l'anno fiscale 2020, Kering ha riportato un fatturato annuo di 13,1 miliardi di euro, rispetto ai 15,88 miliardi di euro del 2019. Nel corso dell'anno, ha registrato un calo del 17,5% su base segnalata. Su base comparabile, le vendite sono scese del 16,4% rispetto all'anno precedente.

Il mercato puntava a un fatturato medio annuo di 13,3 miliardi di euro per questo anno finanziario. Nel 2020, il gruppo di lusso ha generato un reddito operativo corrente (ROC) di 3,14 miliardi di euro, rispetto ai 4,78 miliardi dell'anno precedente. È quindi sceso del 34,4% in un anno.

Il margine operativo corrente si è contratto al 23,9%. L'anno prima aveva raggiunto un livello record del 30,1%. Per i dodici mesi dell'intero esercizio 2020, l'utile netto (quota gruppo) ha raggiunto i 2,15 miliardi di euro, rispetto ai 2,31 miliardi del 2019, con un calo del 6,9%.

L'utile netto ricorrente (quota del gruppo) è stato di 1,97 miliardi di euro nel 2020, rispetto ai 3,21 miliardi di euro dell'anno precedente. 3,21 miliardi l'anno prima, un calo del 38,6% su base annua. Per l'esercizio 2020, la società ha registrato un Ebitda di 4,57 miliardi di euro, rispetto ai 6,02 miliardi del 2019, con un calo del 24,1%.

 

Struttura finanziaria alla fine del 2020

Nel 2020, Kering ha registrato oneri finanziari netti stimati di 341,7 milioni di euro. 341,7 milioni, compreso il costo dell'indebitamento finanziario netto, che ammontava a 43,3 milioni, in calo del 17,2% rispetto all'anno precedente. Il free operating cash flow della società per l'esercizio 2020 è stato di 2,104 miliardi di euro, con un aumento del 38,4%.

Alla fine di dicembre 2020, la struttura finanziaria del Gruppo Kering era molto forte. Il capitale investito ammonta a 14,18 miliardi di euro, rispetto ai 13,25 miliardi di euro al 31 dicembre 2019. Questo rappresenta un aumento del 7,0% su base annua.

Inoltre, la società ha ridotto il suo debito finanziario netto nell'anno in esame. Si è attestato a 2,148 miliardi di euro al 31 dicembre 2021, rispetto ai 2,812 miliardi di euro di un anno prima, con una diminuzione del 23,6%.

 

I risultati di Kering per il primo semestre 2021

Per i primi sei mesi dell'anno fiscale 2021, i ricavi di Kering ammontano a 8.047,2 milioni di euro, rispetto ai 5.378,3 milioni di euro dell'anno precedente (per lo stesso periodo). È quindi in aumento del 49,6% in un anno. 952,4 milioni in H1-2020.

952,4 milioni in H1-2020. Questo rappresenta una forte crescita anno su anno del 134,9%. 272,6 milioni in H1-2020, un aumento del 442,6%. 569,3 milioni nello stesso periodo dell'anno scorso.

569,3 milioni nello stesso periodo dell'anno precedente, con un aumento del 159,5% su base annua. 2.950,9 milioni di euro nel 1° semestre 2021, rispetto a 1.675,0 milioni di euro nel 1° semestre 2020, con un aumento del 76,2%. 125,6 milioni, un calo del 13,3%.

Include in particolare il costo dell'indebitamento finanziario netto che ha raggiunto 21,7 milioni di euro, in calo del 27,7% rispetto al primo semestre del 2020. Nella prima metà del 2021, Kering ha registrato un flusso di cassa libero da operazioni record. 2.353,9 milioni, in aumento del 316,2%.

Anche la struttura finanziaria del gruppo è apparsa abbastanza solida alla fine del primo semestre del 2021. Il capitale investito è stimato a 13.385,7 milioni di euro a fine giugno 2021, rispetto ai 14.183,7 milioni di euro al 31 dicembre 2020, con una diminuzione del 5,6%.

L'indebitamento finanziario netto ammonta a 619,2 milioni di euro al 30 giugno 2021, rispetto ai 2.148,7 milioni di euro alla fine dell'esercizio 2020. 2.148,7 milioni alla fine dell'esercizio 2020, una diminuzione del 71,2% in sei mesi.

 

Risultati trimestrali nel terzo trimestre del 2021

Nel terzo trimestre del 2021, il fatturato di Kering è stato di 4,19 miliardi di euro. Questo rappresenta un aumento del 12,6% (basato su dati pubblicati) rispetto al Q3-2020. A tassi di cambio e area di consolidamento costanti, il fatturato è cresciuto del 12,2% rispetto all'anno precedente.

Per l'intero periodo, il fatturato trimestrale di Gucci è stato di 2,18 miliardi di euro. 2,18 miliardi. Le vendite like-for-like sono diminuite del 3,8% nel trimestre. Questo declino era dovuto in particolare alle perturbazioni causate dalla recrudescenza della pandemia di coronavirus durante l'estate in Asia. Era anche dovuto all'assenza di turisti nel continente europeo.

Da parte sua, Yves Saint Laurent ha registrato un forte aumento tra luglio e settembre 2021. 652,9 milioni, in aumento del 28,1% (a parità di condizioni) rispetto al 3° trimestre 2020.

363,4 milioni nel Q3-2021. 363,4 milioni nel Q3-2021, un aumento dell'8,9% (a parità di condizioni) su base annua. Le vendite delle "altre case", che includono l'orologiaio Ulysse Nardin, i gioiellieri Boucheron e Pomellato e lo stilista Balenciaga, hanno raggiunto 843,7 milioni di euro, in crescita del 26%.

 

Il dividendo e la capitalizzazione di mercato di Kering

L'assemblea generale annuale degli azionisti di Kering si è tenuta il 22 aprile 2021. In questa riunione, il consiglio di amministrazione della società ha proposto di pagare un dividendo in contanti di 8,00 euro per azione per l'esercizio 2020.

Inoltre, la società è quotata alla Borsa di Parigi sul mercato Euronext. È inclusa nell'indice borsistico CAC 40. All'inizio di gennaio 2022, la sua capitalizzazione di mercato è stimata a più di 80 miliardi di euro.

Inizia a fare trading su Kering!

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com