Capitalizzazione e fatturato di Intel

  •   DEHOUI Lionel

Il gruppo Intel rimane un attore chiave nell'industria dei semiconduttori. È una delle poche aziende rimaste nel settore che progetta e produce i propri chip. Inoltre, l'azienda è stata in grado di affrontare meglio le difficoltà osservate nel frattempo nelle catene di fornitura di componenti elettronici, a differenza di alcuni dei suoi concorrenti. Tuttavia, nel 2020, l'attività del gruppo è diminuita rispetto all'anno precedente. Per saperne di più sui risultati dell'azienda per quest'anno e i primi tre trimestri dell'anno finanziario 2021, clicca qui.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Risultati del quarto trimestre e dell'intero anno 2020

Il gruppo Intel ha concluso l'anno fiscale 2020 su una nota alta. Ha riportato risultati che hanno superato tutte le aspettative per gli ultimi tre mesi di quest'anno. Nel quarto trimestre, le entrate dell'azienda sono state di 20 miliardi di dollari. Si tratta di 2,6 miliardi di dollari in più del previsto.

Tuttavia, questo fatturato trimestrale è sceso dell'1% rispetto all'anno precedente. Per i dodici mesi completi dell'anno fiscale 2020, il produttore di chip tecnologici ha raggiunto un fatturato annuo di circa 78 miliardi di dollari. Si tratta di un aumento dell'8% rispetto al livello dell'anno precedente.

Tra ottobre e dicembre 2020, il produttore di chip tecnologici ha guadagnato un utile netto di quasi 6 miliardi di dollari, in calo del 15% su base annua. Per l'anno, ha raggiunto i 21 miliardi di dollari. D'altra parte, i forti risultati del Q4 sono stati guidati da entrate record per i PC.

Le vendite di chip per PC sono aumentate del 33% su base annua nel quarto trimestre. Questa performance è stata aiutata dalla pandemia di Covid-19, che ha aumentato gli acquisti di PC.

 

Risultati del primo trimestre 2021

Nei suoi risultati per il primo trimestre del 2021, il gruppo Intel ha superato tutte le aspettative, grazie al forte slancio delle vendite di PC. Infatti, durante questo periodo, il volume dei PC venduti è aumentato del 38% su base annua. Il chipmaker statunitense ha stabilito un nuovo record per i volumi di notebook nel trimestre.

Le vendite del Data Center Group, invece, sono diminuite del 20% nel trimestre in esame. Questo ha influenzato le entrate complessive registrate dall'azienda per il Q1-2021. Questo ha influenzato le entrate complessive dell'azienda per il Q1-2021, che è stato di 19,7 miliardi di dollari, in calo dell'1% rispetto all'anno precedente. Il fatturato è stato superiore alle aspettative del mercato.

Il mercato si aspettava 17,86 miliardi di dollari per il trimestre. Tra gennaio e marzo 2021, gli utili non-GAAP per azione del gruppo sono stati di 1,39 dollari. Il mercato puntava a 1,15 dollari.

 

Performance nel secondo trimestre del 2021

Nel secondo trimestre del 2021, i risultati del gruppo Intel sono stati superiori alle aspettative del mercato e della società. Tuttavia, sono stati piatti rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. In tutto il periodo, l'azienda ha raggiunto un fatturato di 19,6 miliardi di dollari.

Il mercato si aspettava 17,8 miliardi di dollari per il trimestre. Tra aprile e giugno 2021, il chipmaker ha registrato un utile netto di 5,1 miliardi di dollari. La forte performance del trimestre è stata guidata dalle vendite di chip per PC.

Questi sono aumentati del 6% rispetto all'anno precedente nello stesso periodo. Al contrario, il business dei data center ha registrato un calo del 9% nel secondo trimestre del 2021. Mobileye, d'altra parte, ha visto le sue entrate aumentare del 124% in questo periodo. Questo è in realtà lo specialista della guida autonoma che il gruppo ha acquisito nel 2017.

 

Risultati del terzo trimestre 2021

Nel terzo trimestre del 2021, il gruppo Intel è stato a sua volta colpito dalla carenza di chip elettronici. Una situazione che logicamente ha penalizzato i risultati trimestrali dell'azienda americana. In tutto questo periodo, il suo fatturato è stato di 19,2 miliardi di dollari. È aumentato del 5% su base annua.

Per il Q3-2021, il produttore di processori ha registrato un utile netto di 6,8 miliardi di dollari, in crescita del 60%. Questa performance è stata ottenuta nonostante un calo del margine operativo dell'azienda. Si è attestato al 27,2% delle vendite, in calo di 0,4 punti percentuali.  

Tra luglio e settembre 2021, il produttore di semiconduttori ha visto diminuire la divisione PC, soprattutto a causa della carenza di chip elettronici. Al contrario, durante il trimestre, il gruppo ha goduto di una notevole ripresa nelle sue attività di Data Center e IoT.

 

Il dividendo e la capitalizzazione di mercato di Intel

Un dividendo è la quantità di denaro che una società paga ai suoi azionisti come reddito. Il gruppo Intel è una delle aziende che ha una tradizione di pagare questa cedola ai beneficiari a suo tempo. Per l'esercizio 2020, il consiglio di amministrazione del gruppo ha deciso di aumentare il dividendo annuale del 5%. Il dividendo è stato quindi aumentato a 1,39 dollari per azione.  

Inoltre, la presenza del gruppo Intel sul mercato azionario è molto notevole. Il titolo Intel rimane uno dei più seguiti dagli investitori o dai trader sui mercati azionari. Infatti, l'azienda è quotata sul mercato Nasdaq e più precisamente sul Nasdaq Global Select Market.

Questo è il mercato che riunisce i listini delle aziende che operano nel settore della tecnologia negli Stati Uniti, così come alcuni gruppi stranieri che operano in questo campo. Intel è anche inclusa nell'indice azionario Nasdaq 100. A novembre 2021, la sua capitalizzazione di mercato è stimata a più di 200 miliardi di dollari.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com