Capitalizzazione e fatturato di IBM

  •   DEHOUI Lionel

Il Gruppo IBM è uno dei principali attori dell'industria informatica statunitense. È uno dei leader di mercato a livello mondiale. L'azienda opera nei settori dell'hardware, del software e dei servizi IT. Per tutto il 2020, la sua attività è diminuita. Tuttavia, la società si è ripresa nei primi tre trimestri dell'anno fiscale 2021.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Analisi delle attività del quarto trimestre e dell'intero anno 2020

Nel quarto trimestre del 2020, il business dei servizi cloud è cresciuto del 10%, raggiungendo un fatturato stimato di 7,5 miliardi di dollari. Rappresenta poco più di un terzo del fatturato dell'azienda. Negli ultimi tre mesi dell'anno fiscale 2020, il fatturato dell'azienda è stato di 20,5 miliardi di dollari, in calo del 6%.

Per tutti i dodici mesi di quest'anno, il colosso informatico statunitense ha registrato un fatturato totale di 73,6 miliardi di dollari. Il calo è stato del 5% rispetto all'anno precedente. Nel dettaglio, i ricavi del cloud hanno raggiunto i 25,1 miliardi di dollari nel corso dell'anno, con una crescita del 19%. Da parte sua, il fatturato di Red Hat è aumentato del 18% nel 2020.

Tra ottobre e dicembre, il gruppo ha registrato un utile netto di 1,36 miliardi di dollari, in calo del 63% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Per l'anno 2020, l'utile netto di IBM è stato di 5,59 miliardi di dollari, in calo rispetto ai 9,4 miliardi di dollari del 2019. Il calo è stato del 40% rispetto all'anno precedente. Escludendo le voci eccezionali, l'utile per azione del gruppo è stato di 2,07 dollari nel quarto trimestre del 2020.

Il mercato puntava a 1,79 dollari. Per i dodici mesi di quest'anno finanziario è stato di 8,67 dollari. Anche questo risultato ha superato le aspettative del mercato. Il mercato si aspettava un utile per azione di 8,47 dollari per l'anno in corso.

 

Ritorno alla crescita nel primo trimestre del 2021

Nel primo trimestre del 2021, il Gruppo IBM ha registrato una leggera crescita delle proprie attività. Per l'intero periodo, il fatturato è stato di 17,7 miliardi di dollari, con un aumento dell'1% rispetto all'anno precedente. Dopo un anno di calo dei ricavi trimestrali, si tratta di una buona performance che dà all'azienda un barlume di speranza per il resto dell'anno.

Il gruppo ha fatto meglio delle aspettative del mercato. Quest'ultima si aspettava un fatturato di 17,3 miliardi di dollari per questo trimestre. In dettaglio, il settore Cloud & Cognitive Software ha generato un fatturato stimato di 5,4 miliardi di dollari nel primo trimestre del 2021, con un incremento del 3,8%.

La divisione Global Business Services ha registrato un fatturato di 4,2 miliardi di dollari, con un aumento del 2,4%. La divisione Global Technology Services ha registrato un calo delle vendite dell'1,5% a 6,4 miliardi di dollari. La divisione Sistemi ha generato un fatturato di 1,4 miliardi di dollari, in crescita del 4,3%.

Infine, l'attività Global Financing ha registrato un calo delle vendite del 20% nel trimestre, attestandosi a 240 milioni di dollari. Inoltre, nei primi tre mesi del 2021, IBM ha registrato un utile netto di 1,0 miliardi di dollari. Il calo è stato del 19% rispetto all'anno precedente.

 

Risultati del secondo trimestre 2021

Il Gruppo IBM ha riportato risultati migliori del previsto per il secondo trimestre del 2021. Questo ha portato a due trimestri consecutivi di crescita. Questo non accadeva da tre anni. Tra aprile e giugno, infatti, l'azienda ha raggiunto un fatturato di 18,75 miliardi di dollari, in crescita del 3,4% rispetto al secondo trimestre del 2020.  

Inoltre, ha superato leggermente le aspettative del mercato. Il mercato si aspettava 18,29 miliardi di dollari per il trimestre. Per il secondo trimestre del 2021, il colosso informatico statunitense ha registrato un utile netto di 1,32 miliardi di dollari, in calo del 3% rispetto all'anno precedente.

Escludendo le voci eccezionali, l'utile per azione è stato di 2,33 dollari. Il mercato si aspettava un valore di 2,29 dollari. L'ottima performance del trimestre è stata trainata principalmente dalla forte crescita del business del cloud.

I ricavi del cloud sono stati pari a 7 miliardi di dollari nel secondo trimestre del 2021. Si tratta di un aumento del 13% rispetto all'anno precedente.

 

Analisi delle attività del Gruppo per il terzo trimestre del 2021

Nel terzo trimestre del 2021, il Gruppo IBM ha riportato risultati deludenti. Sono arrivati al di sotto delle aspettative. Per l'intero periodo, il fatturato ha raggiunto i 17,62 miliardi di dollari, con una crescita dello 0,3%. Ciò significa che è rimasto praticamente invariato rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Tuttavia, questo fatturato è inferiore alle stime di mercato. Il mercato si aspettava 17,77 miliardi di dollari. D'altra parte, questo trimestre è stato caratterizzato da una buona dinamica del business di Red Hat, che ha registrato una crescita del 17% del fatturato. Ciò ha contribuito a salvare i risultati della divisione Cloud & Cognitive Software Business, di cui fa parte.

Alla fine, questa divisione ha generato un fatturato di 5,69 miliardi di dollari nel terzo trimestre del 2021, con un aumento del 3%. Inoltre, tra luglio e settembre 2021, IBM ha registrato un utile netto di 1,1 miliardi di dollari, rispetto agli 1,7 miliardi dell'anno precedente.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di IBM

Da diversi anni il Gruppo IBM paga costantemente un dividendo agli azionisti della società. Presso il gigante dell'informatica, questo coupon viene solitamente staccato 4 volte in un anno. Ecco il distaccamento nel 2020.

  • 9 novembre 2020: 1,558 dollari per azione
  • 7 agosto 2020: 1,558 dollari per azione
  • 7 maggio 2020: 1,558 dollari per azione
  • 7 febbraio 2020: 1,549 dollari per azione.

Inoltre, IBM ha una presenza straordinaria nei mercati finanziari. La società è quotata alla Borsa di New York. A novembre 2021, la capitalizzazione di mercato stimata è di oltre 100 miliardi di dollari.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com