Capitalizzazione e fatturato di Boeing

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1916, Boeing è una delle prime aziende a produrre aeroplani a livello internazionale. Le sue attività si concentrano sull'aviazione civile, militare e spaziale. Nel 2021, il gruppo ha registrato risultati finanziari positivi, pur continuando a subire perdite. Ecco i risultati dettagliati rivelati dal produttore per l'intero anno in corso e per il primo trimestre del 2022.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Risultati del primo trimestre 2021

Nel primo trimestre del 2021, Boeing ha registrato un calo delle consegne di 787 e una diminuzione del volume dei servizi commerciali. Tuttavia, questa perdita è stata parzialmente compensata dall'aumento delle consegne del Boeing 737. Nei primi tre mesi del 2021, il fatturato dell'azienda ha raggiunto i 15,22 miliardi di dollari, con un calo del 10% rispetto all'anno precedente.

Nel complesso, questo fatturato è quasi in linea con le aspettative del mercato. Il mercato si aspettava 15,24 miliardi di dollari. Per il periodo gennaio-marzo 2021, il costruttore di aerei ha registrato una perdita netta di 561 milioni di euro (o -92 centesimi per azione), contro una perdita di 641 milioni di dollari (o -1,11 dollari per azione) nel primo trimestre del 2020.

Nel 1° trimestre 2021, la liquidità e gli investimenti in titoli negoziabili sono scesi a 21,9 miliardi di dollari. Durante questo periodo, la società ha utilizzato 9,8 miliardi di dollari per rifinanziare il debito. Ha inoltre aumentato le sue linee di credito revolving di 5,3 miliardi di dollari.

Di conseguenza, queste strutture hanno totalizzato 14,8 miliardi di dollari. Inoltre, alla fine di marzo 2021, il produttore di aerei aveva un portafoglio ordini di 364 miliardi di dollari.

 

Ritorno in attivo nel secondo trimestre del 2021

Dopo aver trascorso un anno e mezzo (sei trimestri consecutivi) in rosso, Boeing è tornata in attivo nel secondo trimestre del 2021. Durante questo periodo, l'attività del gruppo si è evoluta, soprattutto grazie alla forte ripresa delle consegne del 737 MAX. Come promemoria, quest'ultimo era rimasto a terra per venti mesi dopo due incidenti mortali.

Ma dalla fine di dicembre 2020 è stato autorizzato a ricominciare a volare in modo progressivo. Da allora, il costruttore ha già consegnato 130 aerei di questo modello. Nei tre mesi fino alla fine del trimestre, il fatturato dell'azienda è stato di 17 miliardi di dollari, con un aumento del 44% rispetto all'anno precedente.  

I ricavi della divisione Difesa, Spazio e Sicurezza sono aumentati del 4% nel trimestre. La divisione Servizi alla clientela ha registrato un aumento del 17% del fatturato. Tra aprile e giugno 2021, Boeing ha registrato un utile netto di 587 milioni di dollari, contro un deficit di 2,4 miliardi di dollari dell'anno precedente.

Escludendo le voci speciali, l'utile per azione rettificato è stato di 40 centesimi. La liquidità e i titoli negoziabili nel secondo trimestre del 2021 sono stimati a 21,3 miliardi di dollari.

 

Performance del terzo trimestre 2021

Dopo essere tornata in utile nel trimestre precedente, Boeing ha visto i suoi conti scivolare nuovamente in rosso nel terzo trimestre del 2021. Tra luglio e settembre, il costruttore di aerei ha registrato una perdita netta di 132 miliardi di dollari (o -19 centesimi per azione), rispetto alla perdita di 466 milioni di dollari (o -79 centesimi per azione) dell'anno precedente.

Il fatturato del trimestre è invece aumentato dell'8%, raggiungendo i 15,28 miliardi di dollari. Questa performance è stata trainata dalla continua ripresa delle consegne del 737 Max. Il risultato è stato inoltre determinato dal forte slancio dell'attività dei servizi durante il periodo.

 

Risultati del quarto trimestre 2021

Nel quarto trimestre del 2021, il Gruppo Boeing ha continuato a perdere denaro. Negli ultimi tre mesi di quest'anno, il costruttore di aerei ha generato vendite per 14,79 miliardi di dollari. Nello stesso periodo del 2020, il fatturato è stato di 15,3 miliardi di dollari. Si tratta di una diminuzione del 3% rispetto all'anno precedente. Questo calo riflette la diminuzione delle consegne di aeromobili commerciali e il declino delle attività di servizio dell'azienda.

Ciò è dovuto principalmente all'impatto della crisi sanitaria del coronavirus e a problemi di produzione relativi al programma 787. Analogamente, i ricavi del trimestre sono leggermente diminuiti rispetto al trimestre precedente. Quest'ultimo è stato di 15,27 miliardi di dollari.

Tra ottobre e dicembre 2020, il costruttore statunitense di aeromobili ha registrato una perdita netta di 25,14 miliardi di dollari, a fronte di un deficit di 8,44 miliardi di dollari nel quarto trimestre 2020. Su base rettificata, la perdita netta per azione è stata di -6,54 dollari.

 

Aggiornamento globale sulle attività del Gruppo nell'anno fiscale 2021

Per tutto il 2020, la crisi sanitaria di Covid-19 ha influito pesantemente sui viaggi aerei. Il costruttore di aerei Boeing non è stato risparmiato da questa situazione. La pandemia ha influito sulla performance dell'azienda nel corso dell'anno. Ciò ha avuto un impatto sull'intero esercizio finanziario 2021 del gruppo.

Per i dodici mesi dell'anno fiscale 2021, il fatturato del gruppo è stato di 67,54 miliardi di dollari. Nel 2020, il fatturato dell'intero anno del gruppo è stato di 58,16 miliardi di dollari. Si è quindi registrato un aumento del 16,12% tra i due periodi.

Per l'intero anno, la società ha registrato una perdita netta di 4,58 miliardi di dollari. Si tratta di un calo rispetto al 2020. Come promemoria, nel 2020 il gigante aerospaziale statunitense ha registrato una perdita record di 11,94 miliardi di dollari, la più grande della sua storia.

Per il primo trimestre del 2022, il fatturato del gruppo è di 13,99 miliardi di dollari. Ciò rappresenta una perdita dell'8% rispetto all'anno precedente.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di Boeing

A causa della crisi sanitaria che ha colpito pesantemente il settore dell'aviazione nel 2020, il Gruppo Boeing ha sospeso per il momento il pagamento dei dividendi agli azionisti della società. Pertanto, non è stata pagata alcuna cedola per l'anno fiscale 2021.

Inoltre, Boeing ha una forte presenza sul mercato azionario. La società è quotata al NYSE (New York Stock Exchange). È anche inclusa nell'indice americano S&P 500. A novembre 2021, la sua capitalizzazione di mercato è stimata in oltre 100 miliardi di dollari.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com