Capitalizzazione e fatturato di BMW

  •   DEHOUI Lionel

Fondata nel 1916 e con sede a Monaco, in Baviera, BMW è un'azienda tedesca specializzata nella produzione di automobili. Commercializza veicoli attraverso i marchi BMW, Mini e Rolls-Royce. Nel 2021, il gruppo ha registrato ottimi risultati finanziari. Inoltre, nel primo trimestre dell'esercizio finanziario 2022, il produttore ha ottenuto buoni risultati.

Inizia a fare trading su BMW
Il 79% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
Capitalizzazione e fatturato di BMW
Immagine: RoadOver - Flickr

Revisione globale dell'attività del gruppo nel 2021

Nel 2021, l'attività di BMW era in ripresa dopo essere stata pesantemente colpita dalla crisi sanitaria di Covid-19 l'anno precedente. Di conseguenza, il gruppo ha raggiunto i massimi storici nell'esercizio finanziario di quest'anno.

Nell'insieme dei dodici mesi del 2021, BMW ha realizzato un fatturato annuo di 111,239 miliardi di euro, rispetto ai 98,99 miliardi di euro del 2020. Ciò rappresenta una crescita del 12,4% rispetto all'anno precedente. Il numero di veicoli consegnati ha raggiunto le 2.521.514 unità, rispetto alle 2.325.179 unità dell'anno precedente, con un incremento dell'8,4%.

Le consegne di veicoli elettrici sono stimate in 328.314 unità. Rappresentano il 13% del numero totale di auto consegnate nel 2021. Inoltre, l'azienda di Monaco di Baviera ha stabilito un nuovo record per l'utile netto. Si è attestato a 12,463 miliardi di euro, rispetto ai 3,857 miliardi di euro del 2020. Ciò rappresenta un aumento del 223,1% rispetto all'anno precedente.

L'EBIT del gruppo è stato pari a 13,4 miliardi di euro, rispetto ai 4,8 miliardi di euro dell'anno precedente. 4,8 miliardi di euro l'anno precedente, con un aumento del 177,4% rispetto all'anno precedente.

2,16 miliardi di euro nel 2020, con un aumento del 356,5%. Il margine operativo si è attestato al 10,3%, all'estremità superiore del range previsto dall'azienda.

 

Bilancio dell'attività del gruppo nel primo trimestre del 2022

Dopo un anno storico nel 2021, la casa automobilistica tedesca BMW ha iniziato il 2022 con un ottimo slancio. I risultati presentati dal gruppo nel primo trimestre (Q1) sono stati solidi, in generale. L'unico aspetto negativo di questo trimestre è il calo delle consegne di veicoli.

Infatti, tra gennaio e marzo 2022, la Casa di Monaco ha consegnato 596.907 auto, rispetto alle 636.606 unità vendute un anno prima. Questo dato rappresenta un calo del 6,2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Come promemoria, un anno prima il gruppo aveva registrato la migliore performance di sempre per un primo trimestre.

Nei primi tre mesi del 2022, BMW ha realizzato vendite per 31,142 miliardi di euro, rispetto ai 26,778 miliardi di euro del primo trimestre del 2021. Ha registrato un aumento del 16,3% su base annua. Questo notevole incremento è stato favorito dal consolidamento completo di BBA.

Per il primo trimestre del 2022, il gruppo di Monaco di Baviera ha registrato un utile prima delle imposte (EBT) di 12,227 miliardi di euro, rispetto ai 3,757 miliardi di euro dello stesso periodo di un anno prima. Questo risultato è quindi superiore del 225,4% rispetto al primo trimestre del 2021.

Il margine EBT è salito al 39,3% nel 1° trimestre 2022 dal 14,0% dello stesso periodo dell'anno precedente. Per l'intero primo trimestre del 2022, la casa automobilistica ha realizzato un utile netto di 10,185 miliardi di euro, rispetto ai 2,833 miliardi di euro del primo trimestre del 2021.

Ciò rappresenta un aumento del 259,5% rispetto all'anno precedente. L'utile prima del risultato finanziario (EBIT) è stato di 2,367 miliardi di euro nel primo trimestre del 2022. Un anno prima era di 2,236 miliardi di euro. 2,236 miliardi di euro un anno prima, con un aumento del 5,9% rispetto al primo trimestre del 2021.

 

Dettagli delle vendite di veicoli per area geografica nel 1° trimestre 2022

Nei primi tre mesi del 2022, il BMW Group ha registrato un calo delle vendite in quasi tutto il mondo, ad eccezione del continente americano. Ciò è stato rilevato in un contesto difficile, segnato in parte dalle conseguenze della pandemia Covid-19. Il calo delle vendite è dovuto anche alle difficoltà di approvvigionamento dei componenti elettronici.

Inoltre, la guerra in Ucraina spiega il calo delle vendite di veicoli nel primo trimestre del 2022. In Cina, la casa automobilistica tedesca ha consegnato un totale di 208.507 vetture, in calo del 9,2%. Tuttavia, questa performance è considerata incoraggiante, dato il contesto generale.

In questo mercato, il gruppo ha registrato un aumento del 207,9% delle vendite di veicoli 100% elettrici. A ciò ha contribuito l'arrivo dei modelli iX3, i4 e iX. Nel continente europeo, le consegne hanno raggiunto 220.076 unità nel primo trimestre del 2022. Sono diminuiti del 7,8%.

Nel mercato interno del gruppo, il calo delle vendite è stato del 9,4%. Nelle Americhe, la casa automobilistica di Monaco ha venduto un totale di 98.718 veicoli nel primo trimestre del 2022, con un aumento del 2,9%.

Di questo totale, gli Stati Uniti hanno registrato una crescita del 3,7% con 80.590 auto consegnate.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di BMW

BMW è uno dei colossi automobilistici che paga una cedola ai suoi azionisti alla fine di ogni anno finanziario. Per l'esercizio 2021, il Consiglio di amministrazione ha deciso di sottoporre all'approvazione un dividendo di 5,80 euro per azione.

Si tratta di un importo significativamente superiore al dividendo di 3,80 euro per azione distribuito per l'esercizio 2020. La data di stacco dei dividendi per l'esercizio 2021 è il 12 maggio 2022. Il pagamento è avvenuto il 16 maggio 2022.

Inoltre, l'azienda ha una forte presenza sui mercati azionari. È quotata alla Borsa di Francoforte. Pertanto, le azioni BMW sono molto popolari tra gli investitori e i trader. L'azienda è anche inclusa nell'indice europeo Stoxx 600. A maggio 2022, la sua capitalizzazione di mercato è stimata in oltre 50 miliardi di euro.

Inizia a fare trading su BMW

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 79% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com