Capitalizzazione e fatturato di AXA

  •   DEHOUI Lionel

Il Gruppo AXA è riconosciuto come la prima compagnia assicurativa in Europa. Opera in diversi Paesi e alla fine del 2020 avrà un organico di 96.595 dipendenti in tutto il mondo. Nel corso dell'esercizio finanziario 2021, l'azienda ha registrato un notevole miglioramento delle proprie attività. Ciò si riflette nella forte performance finanziaria dell'intero anno.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con Plus500

Fatturato annuo di AXA nel 2021

Per l'anno 2021, il Gruppo AXA ha raggiunto un fatturato di 100 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 96,7 miliardi di euro. 96,7 miliardi di euro, pari a un aumento del 6% rispetto all'anno precedente. Inoltre, ha mostrato una crescita in tutte le linee di business dell'azienda. Inoltre, questo fatturato è superiore alle aspettative del mercato. Quest'ultima puntava a una media di 99,4 miliardi di euro.

Per quanto riguarda i rami di attività, il ramo danni e infortuni è aumentato del 3% rispetto all'anno precedente, raggiungendo i 49,3 miliardi di euro, contro i 48,7 miliardi di euro dell'anno precedente. Questa performance è stata trainata dai rami commerciali (+5%) che hanno beneficiato di effetti positivi sui prezzi, in particolare presso AXA XL.

È stato inoltre sostenuto da un fatturato stabile nel settore delle assicurazioni personali. Da parte sua, l'assicurazione sanitaria è cresciuta del 5% nel 2021, raggiungendo i 15,2 miliardi di euro. 15,2 miliardi di euro. Questo sviluppo è favorito dalla buona dinamica rilevata nella maggior parte delle aree geografiche dell'azienda, in particolare nella sanità di gruppo in Francia.

Il settore vita e risparmio è cresciuto del 9% a 33,3 miliardi di euro, rispetto ai 31,5 miliardi di euro dell'anno precedente. Questa buona performance è dovuta in particolare al significativo aumento delle vendite di prodotti di risparmio individuali in Francia, soprattutto unit-linked. 

Infine, le attività di asset management sono cresciute del 20% a 1,523 miliardi di euro nell'intero esercizio 2021. Questa crescita è stata determinata in particolare dall'aumento delle commissioni di gestione e di performance.

 

Andamento di altri indicatori economici

Nei dodici mesi del 2021, gli utili sottostanti di AXA ammonteranno a 6,8 miliardi di euro, rispetto ai 4,26 miliardi di euro del 2020. 4,26 miliardi di euro nel 2020, con un aumento del 34% rispetto all'anno precedente. Questa buona performance è stata trainata dalla crescita di tutte le linee di business della compagnia, in particolare nel ramo danni e infortuni.

Tuttavia, il risultato operativo per l'anno 2021 non ha soddisfatto le aspettative degli analisti. Questi ultimi si aspettavano una media di 8,02 miliardi di euro per l'anno.

L'utile operativo per azione è stato di 2,75 euro, rispetto a 1,71 euro dell'anno precedente. 1,71 un anno prima, con un aumento del 61%. Ciò si spiega in particolare con la crescita dell'utile operativo e l'impatto sfavorevole dei tassi di cambio (-3%).

Inoltre, le spese relative ai disastri naturali sono stimate a 2,9 miliardi di euro per l'intero esercizio 2021. 500 milioni di questo importo si riferiscono alle inondazioni in Belgio e Germania. Il gruppo ha così registrato il quarto anno più costoso della sua storia dal 1970.

L'utile netto dell'assicuratore dovrebbe raggiungere i 7,3 miliardi di euro nel 2021, rispetto ai 3,16 miliardi di euro dell'anno precedente. Il dato mostra una forte crescita del 135% nel periodo di un anno. Il dato riflette principalmente l'aumento dell'utile operativo.

In questo senso, il gruppo ha fatto meglio delle previsioni del mercato. Il mercato si aspettava un utile netto medio di 6,9 miliardi di euro per l'anno in corso.

 

Utile operativo per attività del gruppo

Nel 2021, l'utile operativo del ramo "danni" ammonterà a 4.059 miliardi di euro, rispetto ai 1.644 miliardi di euro del 2020. 1,644 miliardi nel 2020, con un forte aumento del 151% in un anno. Questa performance è stata in parte guidata dalla notevole crescita del risultato tecnico di Axa XL.

Da parte sua, il settore Vita, Risparmio e Previdenza ha registrato un aumento del 3% dell'utile operativo per l'anno 2021. Ciò è dovuto a carichi più elevati e a un aumento del margine tecnico netto.   

Il risultato operativo del settore Salute è aumentato del 2% nell'intero anno 2021. Questo incremento riflette in particolare l'aumento della raccolta premi nella maggior parte delle aree geografiche del Gruppo durante l'anno.

L'attività di gestione patrimoniale ha registrato un aumento dell'utile operativo del 25% rispetto all'anno precedente. Questa forte performance è stata trainata dalla crescita dei ricavi e dal miglioramento del rapporto operativo.

 

Struttura finanziaria di AXA a fine anno

Al 31 dicembre 2021, il patrimonio netto di AXA ammontava a 71,1 miliardi di euro. 0,5 miliardi rispetto alla stessa data dell'anno precedente ('71,6 miliardi). L'indice di solvibilità II (una misura della solidità finanziaria dell'azienda) si è attestato al 217% alla fine dell'esercizio finanziario 2021.

Rispetto al livello di fine dicembre 2020, è migliorato di 17 punti. Alla fine dell'esercizio 2021, il rapporto di indebitamento della società era del 26,4%, rispetto al 26,8% del 2020. Il dato è quindi in calo di 0,4 punti percentuali rispetto all'anno precedente.

A fine dicembre 2021, la posizione di cassa della holding Axa S.A. ammontava a 4,5 miliardi di euro. Si tratta di un risultato ben superiore alle aspettative dell'azienda. L'azienda puntava a un importo compreso tra 1 e 3 miliardi di euro.

 

Dividendo e capitalizzazione di mercato di AXA

Il dividendo proposto dal Gruppo AXA per l'esercizio 2021 è superiore a quello distribuito per l'esercizio 2020. In occasione dell'Assemblea generale degli azionisti tenutasi il 28 aprile 2022, il Consiglio di amministrazione della società ha annunciato l'intenzione di distribuire un dividendo di 1,54 euro per azione, rispetto agli 1,43 euro per azione dell'anno precedente.

Il pagamento di questo dividendo è stato effettuato il 10 maggio 2022. Inoltre, l'azienda è attiva sui mercati azionari. È una delle società del CAC 40. A maggio 2022, la sua capitalizzazione di mercato è stimata in oltre 50 miliardi di euro.

Il 77% di conti di investitori al dettaglio che perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.
Plus500.com