Inizia a fare trading su Volvo!
VOLVO

Analisi prima di comprare o vendere azioni Volvo

Inizia a fare trading su Volvo!
68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro - eToro.com
 
Grafico fornito da TradingView

Prima di cominciare a fare trading online sulla quotazione delle azioni Volvo, proponiamo alcune informazioni di base su questo titolo quali la sua quotazione in diretta, un’analisi tecnica storica della sua evoluzione e alcuni altri consigli utili.

Elementi da considerare prima di vendere o comprare azioni Volvo

Analisi n.1

Per prima cosa, bisogna ovviamente seguire l’evoluzione del mercato mondiale di automobili e camion nonché le fluttuazioni della domanda.

Analisi n.2

Le differenti partnership e alleanze che Volvo potrebbe stringere in futuro hanno la loro importanza perché permetteranno al gruppo di progredire in produttività o visibilità e di raggiungere nuovi mercati.

Analisi n.3

Le evoluzioni del livello di reddito e del potere d’acquisto nei paesi in cui Volvo commercializza i propri prodotti sono importanti per determinare e prevedere la domanda.

Analisi n.4

Tutte le innovazioni realizzate da Volvo in particolare nel segmento dei veicoli ibridi o dei veicoli a guida autonoma sono ulteriori buoni indicatori e possono sviluppare l’attività del gruppo.

Analisi n.5

Bisogna ovviamente seguire la sempre più forte concorrenza da parte dei grandi gruppi internazionali perché può colpire le vendite di Volvo o ridurre le sue quote di mercato.

Analisi n.6

Infine, l’aumento dei prezzi del carburante può rappresentare un freno alle vendite del settore.

Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Presentazione della società Volvo

Per capire come il Gruppo Volvo possa accelerare la sua crescita nei prossimi anni, è essenziale capire chi è e quali sono le sue principali attività e fonti di reddito. Questo è quello che vi diremo ora con una panoramica completa dell'azienda:

Il gruppo Volvo è una società svedese che si occupa della produzione di camion. Più precisamente, il gruppo è attualmente il numero due al mondo in questo settore.

Per capire meglio le attività svolte da Volvo, è possibile dividerle in diverse divisioni in base alla quota di fatturato che generano e in questo modo:

  • In primo luogo, la vendita di camion rappresenta da sola più del 64,2% del fatturato della società con 242.400 veicoli venduti nel 2011 con i marchi Volvo, Renault, UD, Eicher e Mack.
  • Le vendite di attrezzature da costruzione rappresentano la quota successiva più grande, con il 20,8% delle vendite di escavatori, caricatori, terne, escavatori idraulici, grader e dumper.
  • Le vendite di autobus e telai rappresentano il 7,2% del fatturato e Volvo è il secondo produttore mondiale.
  • La vendita di motori marini e industriali, parti e sistemi di controllo genera il 2,8% del fatturato e si rivolge a navi da crociera e navi commerciali e ad applicazioni industriali come unità di irrigazione, carrelli elevatori e generatori di corrente.
  • La vendita di componenti e motori per aerei e turbine a gas genera il 2,1% del fatturato.
  • Infine, il restante 2,9% del fatturato proviene da attività accessorie.

Geograficamente, il Gruppo Volvo genera il 38,9% delle sue vendite in Europa, il 23,7% in Asia, il 19,5% in Nord America, l'11,3% in Sud America e il 6,6% nel resto del mondo.

Analisi prima di comprare o vendere azioni Volvo
Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Concorrenza

Per conoscere meglio il contesto economico in cui si sviluppa il gruppo Volvo, è necessario interessarsi anche ai suoi concorrenti ed è quanto proponiamo ora con una rapida presentazione dei suoi principali avversari:

Stellantis

Il gruppo automobilistico multinazionale Stellantis, nato dalla fusione tra il gruppo PSA e il gruppo Fiat Chrysler avvenuta nel 2021, è ovviamente un serio concorrente di Volvo. Il nuovo gigante automobilistico gestisce e commercializza 14 marchi di automobili, di cui 5 provenienti da PSA (Citroën, DS, Opel, Peugeot e Vauxhall) e 9 provenienti da Fiat Chrysler (Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Dodge, Fiat, Jeep, Lancia, Maserati e RAM).

Toyota

Il gruppo giapponese Toyota è un grande produttore di automobili in quanto leader del settore in termini di risultati finanziari. Nel 2017 ha addirittura registrato la maggiore valorizzazione di mercato del settore, prima di essere superato da Volkswagen e poi da Tesla. Si noti inoltre che il gruppo Toyota ha creato un sistema di produzione che ha dato origine al concetto di toyotismo.

Volkswagen

Ovviamente bisogna anche prendere in considerazione la concorrenza del gruppo tedesco Volkswagen. Il gruppo Volkswagen AG, le cui origini si devono al DAF - Fronte tedesco del lavoro, è diventato nel tempo uno dei più importanti produttori di veicoli al mondo in termini di unità vendute.

General Motors

Il gruppo GM o General Motors Corporation è un produttore di automobili statunitense con sede a Detroit, nel Michigan. Il gruppo, creato nel 1908, è a capo di una quindicina di marchi di autoveicoli. È stato il maggiore produttore di automobili al mondo tra il 1931 e il 2005 e nel 2011.

Caterpillar

Infine, in un settore diverso e più specificamente nel settore delle macchine agricole e da cantiere, il maggiore concorrente di Volvo è la società Caterpilar Inc. Si tratta di un gruppo industriale statunitense che produce macchine per vari settori, edilizia, miniere e foreste, e in particolare bulldozer, pale gommate, pale meccaniche idrauliche, camion da cava, motorscrapers, motori diesel e generatori. Il gruppo commercializza anche prodotti derivati come calzature, sacchi, abbigliamento, smartphone da lavoro e altro.


Alleanze strategiche

Per concludere questo articolo proponiamo di passare in rivista le principali partnership strette dal gruppo Volvo negli ultimi anni.

Allianz 

 Nel 2013 Volvo ha sottoscritto una partnership con Allianz Italia per le polizze RCA per i clienti della rete Volvo.

Microsoft 

 Nel 2015 il gruppo Volvo ha sottoscritto una partnership strategica con la società Microsoft per sviluppare in comune un visore a realtà aumentata per permettere ai clienti di visualizzare il loro futuro veicolo prima dell’acquisto.

Autoliv

 Nel 2016 il gruppo Volvo ha stretto una partnership con il gruppo statunitense Autoliv, specializzato in sistemi di sicurezza per veicoli, per la creazione di una joint venture nel settore dei software per veicoli autonomi.

Google

 Nel 2017 Volvo si è associata a Google per integrare il sistema operativo Android nel proprio sistema di navigazione Sensus.

Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
fattori positivi per le azioni Volvo
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Per prima cosa, si può ovviamente evidenziare la forte diversificazione dei prodotti proposti da Volvo. Il gruppo svolge infatti le proprie attività in sei segmenti differenti ovvero mezzi pesanti, macchine da cantiere, servizi clienti, autobus, automobili e Volvo Penta, premunendosi così dai rischi connessi ad un unico settore specifico e riuscendo a raggiungere una clientela più diversificata e quindi ad estendere le proprie fonti di reddito.

Un altro punto di forza del gruppo è certamente la sua posizione sul mercato che in alcuni segmenti è particolarmente solida. Il gruppo Volvo è in particolare il leader internazionale in alcuni dei segmenti in cui svolge le proprie attività. È il caso del segmento dei mezzi pesanti con l’elevatissima quota di mercato di oltre il 20% in quasi tutti i paesi sviluppati. Lo stesso vale per i settori degli autobus e delle macchine da cantiere per i quali Volvo rimane uno dei protagonisti mondiali. Infine, anche le quote di mercato della società Volvo nei mercati dei motori marini e industriali sono molto apprezzabili.

Sempre relativamente alle doti e ai punti di forza di Volvo, si può anche tener conto dell’espansione mondiale dell’impresa che è stata un grande successo. Volvo riesce infatti ad occupare un’ottima posizione sul mercato mondiale grazie ad una strategia di espansione ben concepita che ha dimostrato la sua efficacia e che gli ha permesso di installarsi in maniera stabile in molti paesi sviluppati e nei paesi emergenti acquisendo delle buone quote di mercato in diversi segmenti. Ad oggi Volvo commercializza i propri prodotti in Europa, Nord America, Africa, Asia ed Australia.

L’ultimo punto di forza dell’impresa che possiamo citare consiste nella sua capacità di fare ricerca e sviluppo. Volvo investe molto in questo segmento e la sua capacità di fare innovazione la avvantaggia rispetto alla concorrenza e gli permette di restare un passo avanti nel suo settore di attività.

fattori negativi per le azioni Volvo
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Per quanto riguarda i punti deboli di Volvo, bisogna citare per prima cosa alcune operazioni di richiamo di prodotti che hanno avuto l’effetto di intaccare l’immagine di marca dell’impresa. I fatti a cui facciamo riferimento risalgono al 2015 quando il gruppo ha dovuto richiamare molti dei suoi prodotti danneggiando ovviamente la propria immagine. Per la precisione il gruppo ha dovuto richiamare i Volvo Truks dei modelli VNL 2014 e 2015 per via di un difetto. Sebbene il problema risalga ad alcuni anni fa, ci sono ancora delle ripercussioni sulle vendite attuali del gruppo che, per evitare che la situazione possa riprodursi, punta sulla messa in opera di maggiori precauzioni.

Secondo e ultimo punto debole dell’impresa è il suo livello di margini che è in leggero ribasso. Gli investitori seguono con attenzione i risultati finanziari della società e rilevano che nel corso degli ultimi anni l’utile operativo e l’utile netto sono in calo e ciò indipendentemente dagli introiti del gruppo che, al contrario, continuano a crescere. Tale calo dei margini di Volvo ha ovviamente un impatto negativo sugli azionisti e non è quindi privo di conseguenze per l’evoluzione della quotazione borsistica del suo titolo. È quindi importante tenerne conto per le analisi e le previsioni di tendenza a medio e lungo termine.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Queste informazioni non costituiscono in alcun modo dei consigli per la realizzazione di transazioni né un incentivo ad comprare o vendere un attivo.

Domande frequenti

Quali sono state le grandi date della storia di Volvo?

Nell’ambito dell’analisi storica delle azioni Volvo e della crescita dell’impresa nel suo settore, sono diverse le date importanti da conoscere. La società è stata creata nel 1927. Nel 1958 il gruppo inventa la cintura di sicurezza moderna. Nel 1978 ha creato la Volvo Car Corporation. Nel 1999 la società è stata acquistata dal gruppo Ford per poi essere rilevata nel 2010 dal gruppo cinese Geely.

Dove hanno sede gli stabilimenti di produzione di Volvo?

I veicoli Volvo sono prodotti principalmente in Svezia, Belgio, Cina e Stati Uniti con assemblaggi in India e Malesia. Il gruppo possiede inoltre delle unità di ricerca e sviluppo in Svezia, negli Stati Uniti e a Shanghai e degli uffici di design negli Stati Uniti. La maggior parte dei dipendenti del gruppo sono ancora occupati in Europa, gran parte dei quali in Svezia.

Dove consultare i risultati e le notizie del gruppo Volvo?

Per conoscere i risultati finanziari annuali o trimestrali del gruppo Volvo, si può visitare direttamente il sito della società nella parte riservata agli investitori. Vi si trovano anche delle informazioni sui grandi eventi passati e futuri dell'impresa e le notizie salienti. In tal modo si può disporre di tutti i dati essenziali per l’analisi fondamentale e finanziaria.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 68% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com