Inizia a fare trading!
INNATE PHARMA

Analisi prima di comprare o vendere azioni Innate Pharma

Inizia a fare trading!
68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro - eToro.com
 
Grafico fornito da TradingView

È possibile fare trading online sulle azioni francesi Innate Pharma grazie ai CFD delle attuali piattaforme di trading sul mercato. Ma, prima di cominciare a speculare, bisogna ovviamente cominciare col prendersi il tempo di realizzare un’analisi completa di questo titolo basandosi in particolare su delle informazioni pertinenti sull’azienda. È esattamente quanto proponiamo di scoprire ora con una scheda interamente dedicata a questo valore in cui si trovano molti dati sull’impresa come le sue attività nel dettaglio, i suoi principali concorrenti e le sue recenti partnership nonché dei consigli più specifici che saranno di aiuto nel mettere in opera delle strategie valide basandosi su delle analisi pertinenti dei differenti indici di rialzo o ribasso dell’attivo.

Elementi da considerare prima di vendere o comprare azioni Innate Pharma

Analisi n.1

Esattamente come per le aziende concorrenti di Innate Pharma, è indispensabile capire che le molecole messe a punto dall’azienda vengono sviluppate per molto tempo prima di ottenere, se tutto va bene, il diritto di inserirle nel mercato e, quindi, di generare degli utili. Il modello economico a lunghissimo termine di Innate Pharma richiede quindi di essere in grado di stimare il mercato futuro di una molecola quando questa è ancora in fase di test o di sviluppo.

Analisi n.2

Come spiegato rapidamente in precedenza, la quotazione delle azioni Innate Pharma è anche molto sensibile agli annunci relativi a partnership o collaborazioni con certe imprese, in particolare con i grandi gruppi dell’industria farmaceutica. Tali partnership, potendo infatti generare degli introiti più veloci e permettendo maggiori sviluppi, hanno spesso degli effetti positivi sulla quotazione del titolo.

Analisi n.3

Infine, bisogna ovviamente seguire con attenzione lo svolgimento e i risultati dei test clinici in corso sui differenti trattamenti citati in precedenza. Va da sé che più questi risultati sono incoraggianti o positivi, più le azioni dell’impresa guadagnano punti. Tuttavia, è anche necessario seguire i test similari realizzati dai concorrenti di Innate Pharma negli stessi ambiti di ricerca perché anche questi hanno un peso rilevante nelle decisioni e nelle prese di posizione degli investitori.

Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Presentazione della società Innate Pharma

Cominciamo questo articolo spiegando chi sia Innate Pharma e quali siano nel dettaglio le sue attività.

Il gruppo Innate Pharma è un’impresa francese specializzata in ricerca e sviluppo di trattamenti innovativi per l’immunoterapia destinati a malati di tumore o a persone affette da malattie infiammatorie.

Più nello specifico, i trattamenti messi a punto da Innate Pharma sono dei farmaci candidati che fanno parte di una nuova classe farmaceutica denominata “anticorpi monoclonali” che prende di mira i meccanismi di controllo di un compartimento specifico del sistema immunitario: l’immunità innata. Per condurre le proprie ricerche, il gruppo Innate Pharma profitta di partnership con due grandi attori del settore della biofarmacia ovvero il gruppo Bristol-Myers Squibb, specializzato nel trattamento dei tumori, e il gruppo Novo Nordisk, specializzato in problematiche infiammatorie.

Per spingersi oltre, possiamo suddividere le attività di Innate Pharma in differenti categorie a seconda della quota di introiti da esse generate:

  • La maggior parte degli introiti dell’azienda deriva da accordi di collaborazione e da licenze che generano il 74.1% degli introiti globali.
  • Il 25.9% rimanente proviene da sovvenzioni pubbliche.

Ad oggi il portafoglio di prodotti in corso di sviluppo clinico comprende quattro prodotti principali. Due di questi, il Lirimulab e il Monalizumab, sono prodotti per il trattamento del cancro e si trovano nella fase II di sviluppo. Gli altri due, l’IPH5401 e l’IPH4102, rispettivamente per il trattamento di tumori solidi e dei linfomi T cutanei, si trovano nella fase I di sviluppo. Oltre a questi 4 prodotti, altri cinque sono in fase di sviluppo preclinico nei settori del trattamento di cancro e malattie infiammatorie.

Analisi prima di comprare o vendere azioni Innate Pharma
Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro

Concorrenza

Il gruppo Innate Pharma è un’azienda riconosciuta nel settore della biofarmaceutica e dei trattamenti medicinali basati sull’immunoterapia ma opera comunque in un settore di attività in cui la concorrenza è molto forte e in cui si posizionano anche altri grandi gruppi. È quindi importante, prima di cominciare a fare trading su queste azioni, conoscere bene l’ambiente della concorrenza in cui opera la società Innate Pharma. Per venire in aiuto, proponiamo ora di conoscere i più grandi gruppi concorrenti elencando i leader del mercato farmaceutico.

Pfizer

 Il gruppo statunitense Pfizer è ancora oggi il numero uno di questo settore di attività in termini di volume d’affari ed è seguito a ruota dal gruppo svizzero Novartis che è anche uno dei gruppi con il più elevato utile netto del settore. In terza posizione si trova un altro gruppo svizzero

Abbvie et Gilead

 All’ottavo e al nono posto si trovavano altri due statunitensi


Alleanze strategiche

Conoscere la strategia di partnership e le alleanze strategiche del gruppo Innate Pharma è ovviamente indispensabile se si vuole trarre profitto sfruttando le notizie future relative a questa impresa per la propria speculazione borsistica. È più che importante monitorare le partnership, indipendentemente dal tipo, perché il grosso della strategia di Innate Pharma punta alla costruzione di una rete solida e affidabile di partnership e alleanze con industriali leader del mercato, con centri clinici di ottima reputazione e con laboratori ed equipe di ricerca accademica. L’azienda è quindi sempre alla ricerca di qualsiasi nuova possibilità di collaborazione con imprese o entità di questo tipo per continuare a progredire efficacemente nel settore degli anticorpi immunoterapeutici per il trattamento del cancro e delle malattie infiammatorie croniche. Seguendo lo storico della quotazione borsistica delle azioni Innate Pharma si può infatti constatare che questi accordi sono spesso all’origine di movimenti forti che vengono seguiti con la massima attenzione da molti trader. È per questo motivo che proponiamo ora di scoprire quali siano state le partnership strategiche recenti che hanno avuto maggiore influenza sulla quotazione di queste azioni con il dettaglio delle loro caratteristiche.

Astrazeneca

 Cominciamo col parlare delle partnership industriali importanti. Prendiamo ovviamente in considerazione l’accordo stretto tra Innate Pharma e Astrazeneca, azienda che tra l’altro ha appena acquisito una partecipazione importante nel gruppo. Si possono anche citare la partnership storica con il gruppo Novo Nordisk e quella con il gruppo Bristol-Myers Squibb su contratto di licenza che ha permesso lo sviluppo del programma Lirilumab. Più recentemente, Innate Pharma ha anche stretto una partnership industriale con il gruppo Sanofi consistente in un accordo di collaborazione e di licenza basato sullo sviluppo di nuovi tipi di anticorpo bispecifici.

Partner clinici

 Ovviamente, per convalidare le proprie ricerche, Innate Pharma collabora anche con dei partner clinici fra cui numerosi centri medici e network di cliniche molto stimati nel mondo intero. Per quanto riguarda il network francese, ne fanno parte in particolare i gruppi cooperativi GOELAMS e ALFA, l’istituto Gustave Roussy, l’ospedale Saint Louis di Parigi, l’istituto Paoli Calmettes di Marsiglia. Negli Stati Uniti, Innate Pharma collabora inoltre con l’Ohio State’s James Cancer Hospital, il Dana Farber Cancer Institute, il Memorial Sloan Kettering Cancer Center e il network nazionale Cancer Institutes.

Partnership accademiche

 Infine, si possono anche citare le partnership accademiche di Innate Pharma che la aiutano nel quadro delle sue ricerche. Lavora infatti in collaborazione con dei team accademici tra i migliori al mondo nel settore della biologia del sistema immunitario e dell’immunità innata quali, per le partnership in Francia, l’INSERM, il CNRS, il Centre d’Immunologie Marseille Luminy e l’AFMB. A livello internazionale, Innate Pharma collabora, tra gli altri, con i team accademici delle università di Genova e Perugia in Italia, con l’istituto Paul Scherrer in Svizzera e, negli Stati Uniti, con l’Ohio State University e le università di Berkeley e di Stanford. In generale, queste partnership permettono al gruppo Innate Pharma di condurre in porto dei progetti concreti che si traducono in un portafoglio di prodotti in via di sviluppo interessante e vario. Nella maggior parte dei casi proprio le partnership accademiche del gruppo sono infatti all’origine delle scoperte importanti che permettono di testare dei trattamenti.

Il 68% dei conti al dettaglio di CFD perdono denaro. Annuncio sponsorizzato per fare trading di CFD con eToro
fattori positivi per le azioni Innate Pharma
Gli elementi a favore di un rialzo della quotazione delle azioni

Il primo grande vantaggio di questa azienda è naturalmente il suo campo di ricerca altamente specializzato, che è quello dei biofarmaci in immuno-oncologia. Attraverso questo, il gruppo progetta e sviluppa numerosi candidati farmaci sotto forma di anticorpi diretti contro le molecole coinvolte nello sviluppo delle malattie tumorali. Questo segmento è davvero molto vivace perché da molti anni sta vivendo una crescita molto significativa. È noto che più della metà degli uomini americani e più di un terzo delle donne americane svilupperanno il cancro nel corso della loro vita.  La posta in gioco economica è quindi particolarmente alta e rende la corsa ai trattamenti particolarmente feroce.

La strategia attuata da Innate Pharma per diventare una società biofarmaceutica completamente integrata è anche un vantaggio di cui dobbiamo parlare in questa sede. Va ricordato, infatti, che lo sviluppo a breve termine di questo gruppo dipende soprattutto dalle varie partnership che abbiamo citato in precedenza e in particolare dalle partnership industriali che gli permettono di ottenere royalties in seguito allo sviluppo da parte di questi partner di candidati al farmaco.

Possiamo anche apprezzare il fatto che il gruppo ha attualmente in corso tre importanti programmi clinici, tra cui il trattamento del cancro Lirilumab in fase 2 di test con i laboratori di Bristol, un trattamento per il cancro alla testa e al collo Monalizumab, per il quale i diritti di sviluppo sono stati acquistati da Novo Nordisk e che sarà quindi sviluppato da AstraZeneca ed è attualmente in fase di test di fase 2, e infine un altro trattamento per il cancro della pelle, IPH4102, in fase 1 di test.

Sempre a proposito dei punti di forza di Innate Pharma, possiamo naturalmente menzionare anche il fatto che l'azienda ha recentemente ottenuto l'etichetta Tech 40 da Euronext.

Infine, l'elemento che attira il maggior numero di investitori è naturalmente l'aspetto finanziario di questa società, che ha una posizione di cassa molto vantaggiosa con un'ottima visibilità a medio e lungo termine, grazie in particolare all'attuale partnership con AstraZeneca.

fattori negativi per le azioni Innate Pharma
Gli argomenti a favore di un ribasso della quotazione delle azioni

Innanzitutto, il modello economico e le lunghissime fasi di sperimentazione dei trattamenti sviluppati da Innate Pharma rappresentano naturalmente un grosso handicap per quanto riguarda i ricavi dell'azienda. In effetti, per alcuni anni, le entrate derivanti dalla vendita di farmaci candidati sono nulle e Innate Pharma può contare solo sui pagamenti dei suoi partner come Bristol o AstraZeneca per generare ricavi.

L'azione Innate Pharma ha anche lo svantaggio di essere uno stock particolarmente volatile. In effetti, le fluttuazioni di questo valore sono altamente reattive alle varie affermazioni dei concorrenti e all'andamento delle partnership e dei risultati della fase di ricerca e di test.  È quindi preferibile prendere posizioni a breve termine su questo stock e monitorare attentamente queste pubblicazioni per reagire al momento giusto adattando la sua strategia.

Infine, il fatto che il credito d'imposta per la ricerca rappresenta una parte molto significativa del finanziamento di Innate Pharma, il rischio fiscale rimane significativo e questa particolarità può anche rallentare alcuni investitori e quindi un aumento del prezzo di questa azione.

Le informazioni fornite in questa pagina sono solo indicative e non devono essere utilizzate senza effettuare un’analisi fondamentale più completa di questo titolo, tenendo conto, in particolare, dei dati esterni, delle pubblicazioni future e di qualsiasi notizia di natura fondamentale che potrebbe far evolvere questi punti di forza e di debolezza o renderli più o meno gravosi. Queste informazioni non costituiscono in alcun modo dei consigli per la realizzazione di transazioni né un incentivo ad comprare o vendere un attivo.

Domande frequenti

Su quali mercati e mercati finanziari è quotata Innate Pharma?

Innate Pharma è una società che è stata quotata nel 2006 sul mercato Euronext di Parigi, più precisamente sul compartimento A. Le azioni della società sono ancora incluse in diversi indici di borsa, tra cui il CAC Mid&Small, il CAC Next 150, il Next Biotech e il Tech 40. Dal 2019, Innate Pharma Group è anche quotato al Nasdaq Global Select Market dove il gruppo ha raccolto 70 milioni di euro.

Il prezzo delle azioni di Innate Pharma salirà o scenderà?

Non è possibile sapere con precisione se il prezzo delle azioni Innate Pharma salirà o scenderà. In effetti, il mercato azionario è un mercato volatile e imprevedibile ed è impossibile prevedere con precisione le tendenze future di un bene. Tuttavia, è possibile realizzare delle analisi per ottenere dei segnali al rialzo o al ribasso su questo titolo, in particolare con l'analisi tecnica che utilizzerà i grafici e l'analisi fondamentale che utilizzerà le notizie e gli eventi.

Innate Pharma paga un dividendo?

Innate Pharma non offre un dividendo ai suoi azionisti. Infatti, la strategia dell'azienda è di reinvestire i suoi profitti in investimenti di ricerca e sviluppo e in possibili operazioni strategiche. Non è quindi un'azione di rendimento ma piuttosto un'azione che gli investitori seguono in termini di crescita.

eToro è una piattaforma multi-asset che offre sia investimenti in azioni e in criptovalute, sia il trading di asset CFD.

Nota: I CFD sono strumenti complessi che comportano un alto rischio di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 68% degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le prestazioni precedenti non offrono garanzie per risultati futuri. La cronologia di trading presentata è inferiore a cinque anni e potrebbe non essere sufficiente come base valida per decidere i propri investimenti.

Il copy trading è un servizio di gestione del portafoglio, fornito da eToro (Europe) Ltd., autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission.

L'investimento in criptovalute non è regolamentato in alcuni paesi dell'UE e nel Regno Unito. Nessuna tutela del consumatore. Il tuo capitale è a rischio.

eToro USA LLC does not offer CFDs and makes no representation and assumes no liability as to the accuracy or completeness of the content of this publication, which has been prepared by our partner utilizing publicly available non-entity specific information about eToro.

eToro.com